Contenuto sponsorizzato

Dal caso Dal Rì a quello Menapace grande è la confusione sotto il cielo della Fondazione Mach

Da un lato il direttore generale ha dovuto lasciare l’incarico, perché l’attuale Giunta provinciale non ha riconosciuto il rinnovo già deciso dal Consiglio di amministrazione. Dall'altro il problema delle modalità da seguire per nominare un sostituto di Dal Rì 
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 16 ottobre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La direzione del Centro Istruzione e Formazione professionale della Fondazione Mach in sostituzione di Marco Dal Rì che andrà in pensione il 1°novembre è stata affidata temporaneamente al suo vice Ivano Artuso.

 

Già nel mese di luglio il direttore generale della Fondazione Mach Sergio Menapace si era interessato per individuare un sostituto capace di proseguire le molte iniziative promosse in 13 anni di direzione da Marco Dal Rì.

E’ stato impedito a proseguire nella ricerca dal presidente Andrea Segrè. Nel frattempo Menapace ha dovuto lasciare l’incarico, perché l’attuale Giunta provinciale non ha riconosciuto il rinnovo già deciso dal Consiglio di amministrazione.

 

Il problema delle modalità da seguire per nominare un sostituto di Dal Rì non è stato ancora sottoposto al consiglio di amministrazione. Non si esclude il ricorso ad un concorso a livello nazionale.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 dicembre - 19:14

Nonostante i divieti sugli spostamenti in vista delle festività natalizie è iniziata la corsa ai tamponi, nella convinzione (errata) che garantiscano una sorta di “patente d’immunità”. Il numero uno di Apss: “In queste situazioni i test non servono. Quest’anno purtroppo è così sarà un Natale strano, ma dobbiamo accettarlo, per la salute delle persone a cui vogliamo bene”

05 dicembre - 18:52

Mentre domani è stata fissata un allerta arancione per tutta la provincia e rossa per l'Alto Adige e il Veneto ecco la situazione generale di neve e strade. Chiusa per pericolo valanghe la provinciale 25 di Garniga tra Garniga Vecchia e le Viote e istituito il senso unico alternato lungo la provinciale 76 Gardolo – Lases per caduta massi

05 dicembre - 16:44

Tra i nuovi positivi se ne contano 105 over 70 e ci sono 3 bimbi con meno di 2 anni. Una persona in più in terapia intensiva e numero di dimissioni superiore ai nuovi ricoveri: 31 contro 28

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato