Contenuto sponsorizzato

Danni al mais: dal 2020 arrivano i droni e un prodotto biologico distribuito in formato ''palline''

All'interno delle palline ci saranno le uova di piralide colpite da un parassitoide specifico
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 05 novembre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La piralide del mais è sempre stata presente nei campi coltivati nelle Giudicarie Esteriori per la produzione di insilato e nella Valle del Chiese per produrre mais nostrano da farina.

 

I danni a carico degli stocchi e delle pannocchie, dice Roberta Franchi della Fondazione Mach che si occupa di mais, sono risultati più evidenti da quando non si eseguono trattamenti chimici conto la diabrotica.

 

Per la stagione 2020 è previsto il ricorso alla distribuzione mediante droni di un prodotto biologico costituito da palline contenenti uova di piralide colpite da un parassitoide specifico.

 

Il prodotto sarà fornito da una ditta francese che mette a disposizione anche i droni utilizzati per la distribuzione dei granuli. Il costo previsto è di 50 euro a ettaro più altri 50 per il noleggio dei droni.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

21 novembre - 19:46

Per colpa del maltempo una frana si è abbattuta sulla strada che collega le frazioni di Zoldo Alto e Forno di Zoldo (dove si trova la scuola). Per questo i bambini sono stati coinvolti in una singolare avventura: aggirare la colata di fango sopra una passerella sul torrente Maé

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato