Contenuto sponsorizzato

Flavescenza dorata e legno nero, due malattie della vite causate da "cicaline"

Le due malattie sono causate rispettivamente dal Scaphoideus titanus e dall'Hyalestes obsoletus. Per "batterli" il metodo più risolutivo è lo spiantamento delle viti sintomatiche
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 18 luglio 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Flavescenza dorata e legno nero sono due malattie della vite causate da ceppi di micoplasmi diversi anche per la gravità del danno provocato. Grave per la Flavescenza dorata, meno grave per il legno nero. Entrambe sono trasmesse da cicaline, ma di specie diversa.

 

Il vettore della Flavescenza dorata si chiama Scaphoideus titanus, quello del legno nero Hyalestes obsoletus.

 

Lo Scaphoideus vive solo sulla vite ma non fa danni. Hyalestes vive invece sulle infestanti che abbandona per volare sulle viti solo se l’erba viene falciata. La difesa è di tipo preventivo e consiste nel trattare le viti con insetticidi a basso o nullo impatto ambientale. Risolutivo è invece lo spiantamento delle viti sintomatiche che nel caso della Flavescenza dorata è obbligatorio per legge. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 13:13

Gli esercizi pubblici sono in sofferenza per le limitazioni imposte per fronteggiare la curva del contagio da Covid. I presidenti Fabia Roman e Massimiliano Peterlana chiedono un cambio di passo, anche per quanto riguarda le vaccinazioni: "Puntare con maggior forza su una campagna a tappeto che permetta all’economia di normalizzarsi"

04 marzo - 16:16

L'esame prevede un colloquio orale, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato a ciascuna studentessa e a ciascuno studente dai Consigli di classe entro il prossimo 30 aprile         

04 marzo - 16:05

Dopo aver cercato di fermare la caduta di una compagna di escursione, altre due persone di una comitiva alpinistica sono finite in un canale, ruzzolando per un centinaio di metri. L'episodio è avvenuto nel Comune di Recoaro Terme, nel Vicentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato