Contenuto sponsorizzato

Fondazione Mach, sfuma il progetto Human Technopole

Nell’area occupata da Expo Milano doveva sorgere un articolato complesso di strutture e laboratori di ricerca che avrebbero ospitato i migliori esperti in materia di salute dell'uomo, della biodiversità e delle piante. Tre ambiti racchiusi nella sigla One Health Centre
Dal blog di Sergio Ferrari - 19 aprile 2018 - 22:37

Tra le ricadute positive dell’Expo di Milano 2015 merita evidenza la nascita di un progetto scientifico intitolato Human Technopole.

 

Nell’area occupata dall’esposizione internazionale doveva sorgere un articolato complesso di strutture e laboratori di ricerca che avrebbero ospitato i migliori esperti in materia di salute.

 

Dell’uomo, della biodiversità e delle piante. Tre ambiti racchiusi nella sigla One Health Centre. Sette i filoni di ricerca. Due dei quali da affidare alla Fondazione Mach.

 

A tutt’oggi si sa che nell’area saranno trasferite le strutture e il personale di alcune facoltà scientifiche dell’Università di Milano.

 

Il nuovo direttore designato di nazionalità scozzese scelto dopo la dismissione del primo prescelto, doveva essere convocato dal ministro dell’agricoltura Maurizio Martina che però si è dimesso per i noti motivi il giorno prima dell’incontro. La prosecuzione dell’iniziativa passa quindi nelle competenze del futuro Governo

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 13:32

Oggi è il 25 aprile e Salvini si è dimostrato ancora una volta ambiguo rispetto a questa ricorrenza dando, in questo modo un segnale al suo popolo e alla sua classe dirigente che continua a ritenerlo infallibile nonostante le continue retromarce (dal numero di immigrati clandestini all'aumento delle accise). Addirittura consigliere provinciali si fanno le foto con a fianco la sua immagine come fosse una guida spirituale

25 aprile - 16:38

Non va più bene nemmeno che le oche facciano i loro bisogni nel loro habitat naturale, su dei prati in riva al lago: Oss Emer ha già emesso un'ordinanza per farle rimuovere e portare in una fattoria vicina. Wwf, Lipu, Pan - Eppaa e Legambiente: ''Pronte a ricorrere in sede giuridica. Quelle oche selvatiche sono nate in natura e si recano su quei prati essenzialmente in inverno quindi non creano problemi al turismo'' 

25 aprile - 16:14

Un'auto nell'affrontare una curva prima dell'abitato di Nogarè ha stretto troppo la traiettoria per uscire di strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato