Contenuto sponsorizzato

I terreni sono inzuppati d'acqua e ora potrebbero ghiacciare. I vivaisti viticoli avversati dal maltempo

La stagione 2019 non è stata favorevole ai soci della Cooperativa vivai di Padergnone che coltivano barbatelle di vite in terreni presi in affitto nel Veneto
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 07 December 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La stagione 2019 non è stata favorevole ai soci della Cooperativa vivai di Padergnone che coltivano barbatelle di vite in terreni presi in affitto nel Veneto.

 

La messa a dimora degli innesti talea in tarda primavera era stata ritardata dal maltempo.

 

Le continue piogge hanno reso impraticabili i terreni per alcune settimane e in seguito alla permanenza in terreno inzuppato d’acqua una parte degli innesti ha subito danni per mancato sviluppo delle radici.

 

Le stesse difficoltà, dice Fabio Comai (amministratore della cooperativa), hanno creato le piogge torrenziali di novembre.

 

Il terreno è inzuppato d’acqua e non si può entrare nel piantonaio per l’estirpazione delle barbatelle perché le macchine affondano nel pantano.

 

Per fortuna le barbatelle non soffrono, ma c’è il timore che il terreno nel frattempo ghiacci rendendo problematica l’estirpazione

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 ottobre - 18:03
Secondo quanto riportato dal Wwf di Bolzano, non sarebbe inusuale in Alto Adige trovare lotterie organizzate da cacciatori in cui, tra i premi, [...]
Cronaca
22 ottobre - 17:41
Fra i nuovi casi troviamo anche 2 ultra ottantenni e 3 in fascia 70-79, oltre che altri 5 in fascia 60-69. Un migliaio le terze dosi fatte
Cronaca
22 ottobre - 17:00
Il colpo è stato talmente violento da far sbalzare indietro entrambi i veicoli. La Fiat 500 ha anche perso una ruota
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato