Contenuto sponsorizzato

Legislazione vinicola chiude i battenti

Chiuderà anche il Centro Studi, ufficio di consulenza gestito dallo stesso direttore del mensile Armando Botteon
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 05 dicembre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il 31 dicembre 2018 cesserà la pubblicazione del mensile “Legislazione Vinicola e delle Bevande” che si stampa a Lavis a cura dell’Editrice Flora. Chiuderà i battenti anche il Centro Studi, ufficio di consulenza gestito dallo stesso direttore del mensile Armando Botteon. Nativo di Conegliano Veneto, era approdato all’Istituto Agrario Provinciale di S. Michele a/Adige nel 1957 in qualità di ispettore ed in seguito dirigente dell’Ufficio Repressione Frodi.

 

Nel 1975 Botteon ha concluso il servizio pubblico optando per l'attività di consulente specializzato in materia vinicola e più specificatamente nel comparto legislativo del settore.

 

Alla competenza nello specifico settore, riconosciuta anche a livello europeo, Armando Botteon ha sempre unito una coraggiosa capacità di denuncia di provvedimenti ed iniziative legislative ritenute non confacenti. Unendo alla critica un prezioso apporto correttivo e propositivo. Botteon ha lasciato cadere l’offerta di uno studio di avvocati di Milano ad assumere l’incarico di proseguire la pubblicazione sotto la guida temporanea del fondatore.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 giugno - 19:32

Non sono stati trovati positivi a Covid-19 nelle ultime 24 ore, mentre ci sono 9 guariti. Dopo 5 cinque giorni senza vittime legate all'epidemia, purtroppo si torna a piangere un anziano della piana Rotaliana

02 giugno - 21:07
L'allerta è scattata intorno alle 19.15 a Avio, l'uomo era su una pianta nelle vicinanze della propria abitazione quando è avvenuto l'incidente. Immediato l'allarme e sul posto si sono subito portati i soccorsi, ambulanza e vigili del fuoco di Avio. Da Trento è decollato anche l'elicottero
02 giugno - 16:56

Fondo di solidarietà del Trentino: autorizzate 5.804 domande di assegno ordinario Covid-19 attese da oltre 35mila lavoratori, con l’ultimo passaggio l’effettiva l’erogazione delle somme è più vicina, ma serviranno almeno 15-20 giorni. Grosselli: “Stiamo spingendo affinché i tempi si accorcino ulteriormente”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato