Contenuto sponsorizzato

Marrone o castagna? Ecco i trucchi per capirlo

Nel caso dei primi i ricci contengono uno o due frutti mentre le castagne (oggi più rare dei marroni) sono più piccole e hanno una cicatrice ilare rotondeggiante
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 09 ottobre 2016

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La resa a ettaro dei castagneti trentini è molto variabile e legata alla densità dell’impianto che è mediamente di 60 piante (maronari) a ettaro. Si raccolgono 12-14 kg. di marroni per pianta, pari a circa 8 q.li di frutti a ettaro. La produzione nei castagneti piantati ex novo, con una densità di 100-150 piante a ettaro, può arrivare a 20 q.li di marroni. I marroni si distinguono dalle castagne per una serie di caratteri.

 

Meno di 90 frutti per 1 kg. Uno o due frutti per riccio. Colore della buccia chiaro con striature scure in senso longitudinale ben marcate. Buccia sottile con la pellicola che non penetra in profondità nella polpa e che si stacca con facilità. Pelatura generalmente facile. Cicatrice ilare, corrispondente alla base del frutto, tendenzialmente rettangolare.

 

Le castagne, ormai rare in Trentino, sono più piccole dei marroni. Buccia bruno scuro uniforme, pellicola interna che entra nella polpa. Cicatrice ilare rotondeggiante.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 marzo - 07:42

La 57enne, una professionista di S. Teresa di Riva in provincia di Messina, era medico di medicina generale in servizio all’Azienda provinciale per i servizi sanitari e operativa a Pozza di Fassa. Paoli: "Abbiamo risposto presente a questa battaglia, se avesse i Dpi forse non saremmo qui a piangere la morte di una collega. Ora siamo ancor più preoccupati sul quadro generale, se sia veritiero quanto ci viene comunicato"

31 marzo - 11:33

In Alto Adige la situazione pare crescere a ritmi molto più bassi rispetto al Trentino. Nel bollettino quotidiano dell'Azienda sanitaria altoatesina sono stati comunicati 60 casi in più e 3 nuovi decessi, portando il bilancio a 1352 casi e 77 decessi

30 marzo - 16:24

Con l’emergenza coronavirus la scuola procede in ordine sparso, l’affondo di Degasperi: “Il lavoro di un assessore si vede in questi momenti, quando bisogna prendere decisioni importanti e Bisesti non lo sta facendo”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato