Contenuto sponsorizzato

Mirtilli per proteggere le case dai pesticidi. Ma in Val di Non il terreno è calcareo, meglio le ciliegie

Dei giovani frutticoltori soci di Melinda stanno approfondendo con esperti della Valsugana come si coltivano i mirtilli. Il problema è che i mirtilli crescano su terreno acido
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 29 agosto 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Alcuni giovani frutticoltori della Val di Non soci di cooperative aderenti a Melinda si sono rivolti ad esperti di fragole e piccoli frutti dell’alta Valsugana per raccogliere suggerimenti tecnici sulla coltivazione del mirtillo.

 

Vorrebbero piantare questa specie in vicinanza di case di abitazione e luoghi sensibili per costituire una cintura di salvaguardia dalla deriva di miscele antiparassitarie destinate alla difesa delle mele.

 

I tecnici interpellati sulle modalità da seguire hanno fatto loro presente che la coltivazione del mirtillo può essere fatta solo in vaso e su terreo acido.

 

Terreni e acqua in Val di Non hanno invece un contenuto marcatamente calcareo e ph superiore a 7. Un dirigente di Melinda che ha lavorato per alcuni anni nella cooperativa Sant’Orsola sta cercando invano di dissuaderli e convincerli a rivolgere l’interesse alternativo verso nuovi impianti di ciliegio. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato