Contenuto sponsorizzato

Silenziamento genico, una nuova arma contro Drosophila e cimice asiatica?

La novità sta nel fatto che si ritiene possibile applicare l’azione di silenziamento genico mediante Rna interferente per modificare il comportamento di drosophila e cimice asiatica. I ricercatori della Fondazione Mach non sono stati almeno finora coinvolti nel progetto
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 09 ottobre 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il 2 ottobre 2019 a Palazzo Giustiniani,  pertinenza del Senato, Elena Cattaneo esperta di biotecnologie applicate alla medicina umana e senatrice a vita ha presieduto la presentazione di un progetto denominato “i Planta Action” di cui è promotore il professore Bruno Mezzettti del Dipartimento scienze agrarie dell’Università politecnica delle Marche.

 

Il progetto coinvolge circa 200 ricercatori di 30 nazioni. La “i” del titolo sta per “interferenti”.

 

In pratica si tratta di utilizzare filamenti di Rna (acido ribonucleico) per interferire con il messaggio proveniente dal Dna di singoli geni e neutralizzare l’ordine destinato alle cellule della pianta o dell’insetto.

 

La novità sta nel fatto che si ritiene possibile applicare l’azione di silenziamento genico mediante Rna interferente per modificare il comportamento di drosophila e cimice asiatica.

 

I ricercatori della Fondazione Mach non sono stati almeno finora coinvolti nel progetto, dice Gianfranco Anfora. L’esperto ritiene che i filamenti di Rna prodotti in laboratorio potrebbero essere diffusi mediante trattamento in zone esterne alle coltivazioni dove si concentrano sia la drosophila sia la cimice asiatica. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 17:45

Le fermentazioni regolari, hanno dato origine a vini puliti, con intensi profumi fruttati, strutturati, con ottime acidità fisse e bassi tenori di acidità volatile. Si evidenziano punte di eccellenza nei vini rossi medio-tardivi (Teroldego). La cimice asiatica ha colonizzato tutti gli areali della provincia ma sulle viti non si segnalano particolari danni (usate per l'ovodeposizione)

10 dicembre - 16:44

Ponti, viadotti e cavalcavia in Trentino sono costantemente monitorati. La PAT si è dotata già dal 2002 di un sistema informatizzato denominato BMS "Bridge Management System"

10 dicembre - 13:22

Nell'annuario statistica presentato dal Comune del capoluogo si trovano dati statistici significativi sull'evoluzione della città. Aumentano i turisti, calano i reati, migliorano i servizi e la qualità della vita ma l'età della popolazione si spinge sempre avanti, con famiglie sempre meno numerose

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato