Contenuto sponsorizzato

Trentino sostenibile, l'oracolo di Apot ha piena attenzione mediatica, per il Consorzio vini nemmeno una telecamera

In questi giorni ci sono stati due incontri trattati in maniera molto differente dai media locali: Apot sa vendere o imporre meglio il suo messaggio. Il Consorzio vini trentini è invece alle prime armi.
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 09 aprile 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Nell'ultimo periodo si sono succeduti vari incontri stampa aventi per oggetto il Trentino sostenibile promosso e comunicato a ritmi forzati da Apot. Giovedì 6 aprile il Consorzio vini trentini ha promosso un incontro di informazione agli amministratori di cantine sociali e private per annunciare che sta per iniziare la seconda stagione di produzione viticola integrata superiore e volontaria cui dovrebbero aderire tutti gli aventi interesse.

 

Non entro nel merito delle due iniziative che approvo come ex docente all’ITA di S. Michele e sulla base dell’esperienza maturata in 50 anni di giornalismo agricolo. Mi limito solo a mettere in evidenza il diverso comportamento dei media locali nei confronti dei due progetti. Telecamere con operatore che poneva domande ai relatori ancora prima che iniziassero a parlare nel primo caso. Assenza totale di media televisivi nel secondo caso.

 

Particolare di non poco rilievo: a riprendere l’oracolo di Apot e sostenitori c’era anche l’operatore televisivo dell’Ufficio stampa della Federazione delle cooperative che si è ben guardato dall’intervistare chi come me poteva esprimere qualche perplessità o domanda poco gradita anche se fondata.

 

Giova far presente che in entrambi i progetti il ruolo portante è gestito da cooperative di primo e secondo grado. Conclusione: Apot sa vendere o imporre meglio il suo messaggio. Il Consorzio vini trentini è invece alle prime armi. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 gennaio - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

24 gennaio - 16:51

Continua il balletto dell'amministrazione leghista sui proprietari di seconde case. A marzo prima si invitavano tutti a venire a sciare e poi con l'esplosione dell'epidemia li si minacciava di non curarli se non tornavano a casa loro. A dicembre Failoni e Fugatti garantivano la riapertura degli impianti (stanziando anche 5 milioni per l'innevamento che chissà dove sono finiti) e tornavano a invitarli mentre il 22 gennaio la nuova ''chiusura''. Le lettere di Arturo e Gianna: ''La differenza tra turista e proprietario di seconda casa? Se è così ottuso da non capirla, gliela spiego io''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato