Contenuto sponsorizzato

Un fungo causa il marciume delle castagne ed è stato favorito dalle alte temperature

Questo fatto complica la situazione e rende necessario il proseguimento della ricerca in laboratorio e in pieno campo. Rimane da approfondire anche il rapporto che si instaura tra il fungo e la pianta.
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 18 novembre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il marciume delle castagne causato da un fungo denominato Gnomoniopsis castanea è stato studiato per la prima volta in Trentino da Giorgio Maresi, ricercatore della Fondazione Mach che si occupa di malattie del castagno. Questa avversità, dice l’esperto, sta arrecando danni gravi in tutte le zone castanicole d’Italia.

 

Quest’anno il fungo è stato favorito dalla temperatura elevata che ha accompagnato il periodo di raccolta raggiungendo i 25 gradi. L’infezione ha interessato i frutti anche dopo la raccolta. Questo fatto complica la situazione e rende necessario il proseguimento della ricerca in laboratorio e in pieno campo. Rimane da approfondire anche il rapporto che si instaura tra il fungo e la pianta.

 

 

Il micelio si insinua tra le crepe della corteccia ed è presente durante l’intero anno.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 19:50

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 179 positivi a fronte dell'analisi di 3.403 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,3%

25 novembre - 16:18

Nuovo corso e anche nuova sede: terminati i lavori di ristrutturazione, Palazzo Consolati ha aperto le sue porte agli studenti e alle studentesse che da poche settimane hanno iniziato a frequentare le lezioni. Oggi, mercoledì 25 novembre, in una cerimonia e conferenza stampa online è stato inaugurato il corso di Medicina e Chirurgia dell'Università di Trento

25 novembre - 19:33

Il Comune di Grigno vuole offrire la possibilità a tutti i 2200 abitanti di fare il tampone, ora si attente il via libera della Provincia. Il sindaco Voltolini: “Abbiamo già uno spazio e la disponibilità di medici e infermieri volontari, basta che ci mandino i test necessari. Lo screening di massa? Strumento fondamentale per la gestione della pandemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato