Contenuto sponsorizzato

Via libera al museo del Vino Santo, ma per la location è sfida tra il Comune di Padrgnone e la Cantina Toblino

La Comunità di Valle ha approvato il finanziamento per realizzare una casa caveau del Vino Santo Trentino Doc. Il locale sarà messo a disposizione dal comune di Padergnone. Ma questo progetto è in agenda da tempo anche a Castel Toblino
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 26 luglio 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Tra le iniziative approvate dal Gruppo di azione locale che gestisce il progetto Leader del Trentino centrale intitolato “Dalla vigna alla tavola: percorsi di…vini” che interessa anche la Valle dei Laghi merita segnalazione l’approvazione e il finanziamento di un progetto presentato dalla Comunità di Valle per la realizzazione di una casa caveau del Vino Santo Trentino Doc.

 

Il locale sarà messo a disposizione dal comune di Padergnone.

 

L’iniziativa contrasta con l’intenzione più volte manifestata dagli amministratori della Cantina Toblino di Sarche di realizzare un museo del Vino Santo all’interno del Castello di Toblino, proprietà di Tullio Fedel che è socio conferitore delle uve provenienti da un suo vigneto situato in prossimità del castello.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

23 settembre - 09:12

Attorno alle 4.30 di mercoledì 23 settembre è arrivata alla centrale dei vigili del fuoco di Bolzano una richiesta di aiuto. Uno sversamento in uno stabilimento d'alluminio della città aveva provocato un incendio. Sul luogo i pompieri del corpo permanente e quelli di Oltrisarco, che in poche ore hanno spento le fiamme

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato