Contenuto sponsorizzato

Adunata 2018, firmata la convenzione tra Comune e Comitato, Pinamonti: "A fine mese iniziamo a predisporre le aree"

Saranno 71 le palestre sparse sul territorio per ospitare le penne nere provenienti da tutta Italia. Verranno messe a disposizione anche cinque aree per gli accampamenti

Di gf - 08 novembre 2017 - 19:31

TRENTO. Passo dopo passo stanno proseguendo senza intoppi i lavori di preparazione per la 91°adunata degli Alpini che si terrà a Trento dall'11 al 13 maggio 2018.

 

In queste settimane si stanno definendo gli aspetti logistici con la predisposizione di 71 palestre sparse sul territorio che potranno ospitare le penne nere che provengono da altre zone d'Italia. Un totale di circa 7 mila posti che andranno ad aggiungersi a quelli messi a disposizione dal sistema ricettivo trentino giù saturo per quel periodo.

 

Saranno poi cinque le aree che verranno invece predisposte per gli accampamenti e alcuni di essere sono già completamente prenotate. Gli allestimenti dovrebbero iniziare già a partire dalla fine di novembre. A confermarlo il presidente degli Alpini, Maurizio Pinamonti presente oggi alla firma della convenzione tra il sindaco di Trento Alessandro Andreatta e il presidente del Comitato organizzatore, Renato Genovese.

 

“Stiamo lavorando senza sosta – ha spiegato Pinamonti – e a fine mese dovremmo iniziare a sistemare le aree. Ci sono già tantissime persone che hanno prenotato”. Tra gli interventi  anche quelli dal punto di vista della sicurezza. “Stiamo predisponendo questo aspetto – ha spiegato ancora Pinamonti - con il Commissariato del Governo e le forze dell'ordine”.

 

Per quanto riguarda la firma tra Comune e Comitato organizzatore, si tratta di una convenzione pratica, operativa, che formalizza i modi e i luoghi della collaborazione tra ente pubblico e Coa. Se, da una parte, il Comune assicura la più ampia collaborazione, mettendo a disposizione gratuitamente immobili (tra cui il Teatro Sociale e il Briamasco), strutture, aree pubbliche, utenze elettriche e idriche, dall'altra il Coa si assume una lunga serie di impegni, tra cui quello di mantenere in buono stato le strutture concesse, di allestire accampamenti e servizi igienici, montare e smontare il palco delle autorità, di predisporre il servizio d'ordine e, se necessario, di apportare migliorie e provvedere alla manutenzione delle aree pubbliche.

 

“La convenzione – ha spiegato Andreatta - non è solo un atto operativo: ha anche una forte valenza simbolica, perché grazie a questo accordo la città si mette a disposizione degli Alpini, gli Alpini si impegnano a riconsegnarci una città migliore di come l'hanno trovata”. Per il sindaco “Trento dall'11 al 13 maggio prossimo sarà al centro dell'attenzione del nostro Paese e della storia del nostro Paese. Non dobbiamo dunque perdere l'occasione di dimostrare quel che siamo: una città che, per vocazione storica e geografica, coltiva i valori dell'accoglienza, della pace, del dialogo, concetti ben sintetizzati dalla colomba, logo della manifestazione”.

 

Ha concluso gli interventi Renato Genovese, presidente del Coa: “L’Adunata è il maggiore evento dell’Associazione Nazionale Alpini. E' una manifestazione che non potrebbe avere luogo senza la piena collaborazione delle istituzioni pubbliche del territorio. Da parte nostra arriva la capacità organizzativa, l’impegno di volontariato e ogni altra risorsa di cui l’Associazione dispone, ma è fondamentale anche la volontà concreta del Comune e di tutte le istituzioni locali. Oggi questa firma ci offre soddisfazione ma anche la certezza che il nostro sforzo è condiviso”. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Politica
12 maggio - 19:44
La Provincia intende acquistare 2,8 milioni di quote di Itas Mutua. Sono emersi dubbi, in particolare da parte di Onda civica, Partito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato