Contenuto sponsorizzato

Al via la 24esima edizione del Mercatino di Natale, Andreatta: "Evento importante e pieno di responsabilità per la città di Trento"

Bene le presenze nella prima giornata.  L'assessore Roberto Stanchina: "Già oltre 200 ingressi alla Fabbrica del Natale in piazza Santa Maria Maggiore e ci sono tantissimi visitatori in città"

Pubblicato il - 18 November 2017 - 19:22

TRENTO. Qualità, sostenibilità e accoglienza per bambini e famiglie. Sono queste le tre parole chiave della 24esima edizione del Mercatino di Natale che è stato inaugurato in pompa magna questa sera a Trento.

 

Quest'anno, per la prima volta, sono stati due i momenti di lancio dell'evento natalizio della città, alle 17 in piazza Cesare Battisti e alle 18 in piazza Fiera.

 

Presenti all'inaugurazione il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta, l'assessore comunale Roberto Stanchina, l'assessore provinciale Michele Dallapiccola, l'amministratore unico di Trento Fiere Claudio Alì, il presidente dell'Apt di Trento, Monte Bondone Valle dei Laghi Franco Bertagnolli e la direttrice Elda Verones.


“Questo mercatino – ha spiegato il sindaco Andreattaè un evento importante per la nostra città che comporta una forte responsabilità da parte di tutti. Anche quest'anno abbiamo voluto puntare sulla specificità del territorio ma dobbiamo ricordare che accanto a queste 93 casette c'è 'Trento città del Natale'”.

 

Un concetto, quest'ultimo, che ha voluto sottolineare anche l'assessore al commercio e turismo della città di Trento, Roberto Stanchina, ponendo l'attenzione sul contributo portato dalle attività commerciali del centro storico. “Siamo in una città – ha affermato Stanchina – che ha il suo centro storico che è un centro commerciale all'aperto e di questo dobbiamo esserne orgogliosi”.

 

Sono in totale 93 le casette presenti, 68 casette in piazza Fiera e 25 in piazza Cesare Battisti. Sono 71 quelle dedicate all'artigianato e 22 all'enogastronomia.


Nella prima giornata di mercatino l'affluenza dei visitatori fa già ben sperare. “Abbiamo avuto oltre 200 ingressi alla magica Fabbrica del Natale in piazza Santa Maria Maggiore – ha spiegato Stanchina – e abbiamo visto una città piena di visitatori. Questo evento di natale è anche l'occasione per tutti di conoscere meglio Trento anche dal punto di vista culturale”.

 

L'edizione di quest'anno è l'ultima ad essere organizzata da Trento Fiere. Dal 2018 gli eventi promossi dall'ente fieristico passeranno in capo all'Apt di Trento Monte Bondone e Valle dei Laghi.

 

“L'organizzazione non è stata facile – ha spiegato l'amministratore unico di Trento Fiere, Claudio Alì – ma siamo orgogliosi di passare il testimone all'azienda di promozione turistica”. Alì ha inoltre sottolinato “l'attenzione particolare al tema della sicurezza”.

 

Il mercatino, per la direttrice dell'Apt Elda Verones, “ è una sfida importante” piena di responsabilità e “a noi piacciono le sfide e ci saremo”.

 

Le casette nelle due piazze rimarranno aperte tutti i giorni dalle 10 alle 19.30. E' invece chiuso il giorno di Natale. Il 26 dicembre e il 1 gennaio 2017 l'apertura sarà dalle 12 alle 19.30. Dall'8 al 10 dicembre, l'apertura serale del mercatino sarà prolungata fino alle 20.30. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 February - 19:34

I positivi totali di oggi sono 341 mentre i decessi sono 2 che portano il totale, da inizio epidemia a 1271 morti, 821 solo da settembre in questa seconda ondata di Covid-19. Ecco la mappa del contagio da Trento ad Ala da Pergine a Rovereto

27 February - 20:20

Sono tante le voci che sabato 27 febbraio, in piazza Santa Maria, hanno ricordato Deborah Saltori, 42enne di Vigo Meano uccisa dall’ex marito. Non bisogna parlare di violenza solamente a posteriori, hanno ricordato le persone che hanno preso la parola in piazza. È necessario insistere sulla rieducazione degli uomini maltrattanti, ma anche sull’educazione dei ragazzi. “Chiediamo che i percorsi di educazione alle relazioni di genere siano riattivati”, ha domandato l’insegnante Maria Giovanna Franch, ma dalla giunta nessuna risposta

27 February - 17:44

Dei nuovi positivi, 6 hanno tra 0-2 anni, 11 tra 3-5 anni, 24 tra 6-10 anni, 8 tra 11-13 anni, 19 tra 14-19 anni e 49 di 70 e più anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato