Contenuto sponsorizzato

Primi petardi in azione e a Trento Nord va a fuoco un bidone pieno di carta

Intorno alle 20 i residenti di via Don Guetti hanno visto il fumo e sentito la puzza della plastica che bruciava. Tutta la via ha i bidoni strapieni ma all'origine dell'incendio pare non esserci un gesto di protesta  

Pubblicato il - 26 dicembre 2017 - 12:46

TRENTO. Probabilmente è stato un petardo e le scatole di "Minicicciolo" e i rimasugli di "Mefisto" esplosi sparsi sul marciapiede non fanno che avvalorare la tesi. Quel che è certo è che ieri sera, intorno alle 20, a Trento Nord, in via Don Guetti, una laterale a via Maccani, a cento metri dalla centrale della polizia locale, un bidone pieno di carta è andato completamente a fuoco.

 

Il fumo denso e la puzza della plastica che stava andando a fuoco hanno messo in allarme i residenti della zona che subito hanno chiamato i vigili del fuoco. Questi si sono recati sul posto e hanno provveduto a domare l'incendio ribaltando poi il bidone per rendere più semplici le operazioni di spegnimento evitando che tutta la carta stipata all'interno, andasse a fuoco. Il bidone, infatti, era pieno, come strapieni sono tutti i cassonetti della zona.

Via Don Guetti, tra bidoni pieni e uno andato a fuoco

 

Sacchi blu della plastica non vengono ritirati, evidentemente da giorni, e tutti i bidoni, compresi quelli dell'organico e della carta, sono oltre i limiti. L'incendio del cassonetto, comunque, non sembra essere un atto di protesta quanto il gesto di qualche sciocco che non è stato capace di divertirsi come si deve e ha esagerato con i petardi.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 11:51

La nuova ordinanza è valida fino al 31 gennaio 2021. Nelle aree pubbliche e private aperte al pubblico c'è il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dalle 22 alle 5. Stabilito anche divieto di detenzione (ad eccezione di recipienti chiusi ed integri) di bevande di qualsiasi tipo

20 ottobre - 18:25

La Provincia di Bolzano ha comunicato i dati riferiti all'ultima settimana per quanto riguarda i numeri dei contagi registrati nelle strutture scolastiche del territorio di competenza. Sono 79, divisi fra 33 nelle scuole italiane e 46 in quelle di lingua tedesca

21 ottobre - 12:32

Mentre le regioni e le province autonome stanno decidendo nuove misure per frenare il contagio, il governo pensa a limitazioni che uniformino tutto il Paese. Si va verso la chiusura degli spostamenti fra i territori regionali e il coprifuoco per impedire gli assembramenti notturni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato