Contenuto sponsorizzato

TeatrOOvunque chiede aiuto ai cittadini: ''Aiutateci a portare ancora il teatro nelle case di riposo e nei luoghi di cura"

L'associazione ha lanciato un crowdfunding per continuare a  portare il teatro e i sorrisi all'interno di case di riposo, ospedali e centri anziani

Pubblicato il - 14 novembre 2017 - 19:06

TRENTO. Un teatro senza confini capace di raggiungere luoghi dove spesso il linguaggio da palcoscenico difficilmente arriva. Un progetto, quasi una missione, che dal 2014 in Trentino è portato avanti dall'associazione “TeatrOOvunque” e che vede tra i partner Portland, Centro Servizi Volontariato e l'associazione Bubamara.

 

Venti attori che in Trentino hanno deciso di portare un nuovo modo per entrare in contatto con tante persone e arricchirsi attraverso l’interazione. Il tutto grazie ad un teatro che vuole regalare un sorriso agli anziani, alle persone con disabilità cognitive o altri problemi.

 

“Abbiamo inziato – ci spiega Roberto Maestri dell'associazione 'TeatrOOvunque' – con un corso di formazione che mirava a raccogliere appassionati di teatro che volevano spendersi nel volontariato. L'intenzione era quella di creare un gruppo che potesse portare il linguaggio teatrale in luoghi di fragilità e disagio dove spesso il teatro non arriva”.

I primo debutto è avvenuto nel giugno del 2015 presso l'Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Margherita Grazioli di Povo e da quel momento il gruppo di attori è riuscito ad arrivarare in moltissimi luoghi del Trentino.

 

“Abbiamo voluto creare un linguaggio teatrale – spiega Maestri - adatto a queste persone a cui ci rivolgiamo. Si sono quindi scelte scene brevi , momenti umoristici anche ripresi dal passato”.

 

Fino oggi il lavoro portato avanti in maniera completamente gratuita dall'associazione “TeatrOOvunque” ha raggiunto moltissime persone e gli attori sono riusciti a portare un sorriso in diverse case di riposo e in centri per persone con disabilità sparsi in Trentino.

 

Il lavoro di “TeatroOvunque” è andato avanti attraverso l'autofinanziamento, dove ogni singolo componente ha messo, e continua tutt'oggi a mettere, del proprio per mantenere vivo il progetto. Questo però non è abbastanza ed ecco allora che da qualche settimana l'associazione ha deciso di avviare un crowdfunding.

 

“Le persone possono sostenerci – spiegano dall'associazione – diventando parte attiva del progetto. È sufficiente aderire al nostro crowdfunding con un semplice gesto che permetterà a noi di TeatrOOvunque ma anche a tanti altri di continuare a fare grandi cose”. 

QUI è possibile trovare la pagina per partecipare al ​crowdfunding 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato