Contenuto sponsorizzato

Un topo morto nel sacchetto con i semi di zucca. Denunciati i titolari della ditta confezionatrice

L'acquisto era stato fatto in un supermercato del capoluogo. Immediatamente avvisati i Nas

Pubblicato il - 21 ottobre 2017 - 08:31

TRENTO. Un vero e proprio topo di 5 centimetri morto e confezionato in un sacchetto assieme a dei semi di zucca. A ritrovarselo è stato un pensionato di 75 anni dopo un acquisto fatto in un supermercato di Trento. Immediatamente sono stati avvisati i Nas che hanno avviato le indagini.

 

Sono stati denunciati i titolari della ditta confezionatrice nella quale sembra che nel reparto che si occupa del confezionamento dei semi non siano presenti filtri per evitare corpi estranei nella filiera. Nel magazzino dell'azienda del nord Italia, inoltre, sarebbero stati ritrovati anche degli escrementi di pipistrello.

 

Il reato ipotizzato la violazione della “Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande” che prevede il divieto di distribuire per il consumo sostanze alimentari “insudiciate, invase da parassiti, in stato di alterazione o comunque nocive”.

 

Nessuna responsabilità invece, per il punto vendita. La carcassa del topo si trova ora nei laboratori del Muse per essere tipizzato.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

02 marzo - 19:40

C'è la firma sul nuovo Dpcm, il primo del premier Draghi, che entra in vigore dal 7 marzo al 6 aprile, Pasqua inclusa. Un'altra novità riguarda cinema e teatri. "Dal 27 marzo sarà possibile con una prenotazione online, tornare a frequentare i luoghi della cultura"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato