Contenuto sponsorizzato

A cinque giorni dall'Adunata il parco di Piazza Venezia è già un campeggio (abusivo) e sui prati restano i segni

Ieri sera una serie di camper con tanto di gazebo e panche in legno si sono piazzate sotto gli alberi del parco cittadino. Questa mattina se ne sono andati lasciando i segni sul prato e sporcizia. Intanto la città è sempre più tricolore e spuntano i primi ambulanti

Alcuni dei camper che ancora questa mattina si trovavano nel parco di Piazza Venezia
Di Luca Pianesi - 06 maggio 2018 - 16:41

TRENTO. Manca ancora qualche giorno all'Adunata degli alpini ma se il buongiorno si vede dal mattino ci sarà da stare davvero allerta. Ieri sera, infatti, a cinque giorni dal via della kermesse, una serie di camper con tanto di gazebo, panche e tavoli in legno si sono impossessati di una porzione del centralissimo parco pubblico di Piazza Venezia.

 

Senza troppi scrupoli diverse persone hanno piazzato i loro mezzi sul prato e si sono spaparanzati all'ombra dei rami dei grossi alberi del parco. Hanno quindi aperto un gazebo molto grande, da una ventina di posti e sotto vi hanno montato panche e tavoli per una cenetta vista strada a due passi dal centro. Ovviamente il tutto in barba ai divieti. Campeggiare nei parchi pubblici è vietato ed il messaggio è stato dato forte e chiaro anche agli alpini, per i quali non esiste l'impossibile, questo lo sappiamo, ma speriamo esista un briciolo di compassione per la città che li ospita e di rispetto perché 600.000 persone sono tante e se già a cinque giorni dall'inizio dell'evento uno dei parchi più in vista del centro viene usato come area camper non c'è da star tranquilli.

 

 

Il gruppetto, comunque, questa mattina, ha messo via armi e bagagli e se n'è andato, per evitare i controlli che ci sono stati in giornata, spostandosi in altro luogo. Ha lasciato, però, sui prati i segni inequivocabili del passaggio dei camper e un po' di sporcizia, tanto a ricordare che lì, l'altra sera, qualcuno ha mangiato e dormito. 

 

 

 

 

Intanto la città continua la sua operazione di avvicinamento all'evento. Le case sono sempre più tricolore, in molti negozi anche di vestiti si mettono in bella mostra bottiglie e alcolici vari e da oggi in Piazza Mostra è spuntato anche il primo venditore ambulante attrezzatissimo di tutto, dai badieroni ai cappelli, dagli stemmi ai gradi. Della serie: venghino siori, venghino.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato