Contenuto sponsorizzato

Adunata, via Roma si trasforma in un piccolo bazar di venditori ambulanti

In questi giorni, come era normale che fosse, sono aumentati a dismisura i venditori abusivi. Suonatori di strada, venditori e nella via della biblioteca entrambi i marciapiede finiscono per diventare dei negozietti a cielo aperto 

Pubblicato il - 12 maggio 2018 - 16:10

TRENTO. Sono arrivati in più di 200.000 solo questa mattina e con loro, in questi giorni, sono giunti a Trento anche moltissimi venditori abusivi. Tanta gente vuol dire molta domanda e quindi, come succede per i professionisti e le professioniste del sesso giunti e giunte in gran numero a Trento, era normale che accadesse anche questo. Arrivati per lo più in treno già da due giorni affollano le strade della città come mai era accaduto prima. Addirittura in via Roma è apparso un piccolo bazar a cielo aperto. Una decina i teli posizionati sui marciapiedi da entrambe le parti della strada centrale e sopra borse, portafogli, cinture, ombrelli di ogni marca e prezzo.

 

In mezzo gli alpini, alcuni con mogli, che acquistano, si informano, contrattano. Ovunque, poi, si trovano ambulanti con sfilze di cappelli infilati in testa da vendere a grandi e piccini, occhiali colorati e luci, puffi giganti e suonatori che per pochi spiccioli danno il la a cori e canti di montagna. Dovevano, poi, essere vietatissimi i venditori di cibo da strada. Eppure, soprattutto la sera, ad ogni angolo spuntavano creperie da strada spinte dalle biciclette: ieri sera ce n'erano almeno tre, una in via delle Orfane, una in Piazza Pasi e un'altro nel passaggio pedonale della Stazione, dove qualche giorno fa sono state rimosse le bici.

 

 

Inutile dire che non sarebbe ammesso come specifica il regolamento comunale specifico per l'Adunata: "Su tutto il territorio comunale - vi si legge - vige negli stessi giorni il divieto di vendita su area pubblica in forma itinerante e, all'interno della zona Rossa, il divieto di accesso e di circolazione ai veicoli a braccia adattati per la vendita in forma itinerante. Dal 10 al 14 maggio non si applicheranno le disposizioni previste dal regolamento di polizia urbana relative al consumo e alla detenzione di alcolici nelle aree verdi ed in quelle attrezzate per bambini e sportive".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 09:53

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.916 tamponi. Sono stati registrati 72 nuovi casi positivi

18 settembre - 05:01

Intervista al candidato sindaco per Trento di Onda Civica. La prospettiva è opposta al solito, non ''qual è il problema e cosa farai'' ma ''come sarà la città dopo 5 anni con te sindaco?''. Dal DolmitiPride, all'economia, dalla crescita della popolazione alla sicurezza e all'università otto domande per otto candidati per capire cosa ci aspetta votando l'uno o l'altra

18 settembre - 08:53

Nel corso degli anni hanno sottratto acqua pubblica dalla rete di distribuzione principale, allacciandosi al serbatoio idrico della comunità di Baselga di Pinè, con non pochi disagi per la popolazione, che soprattutto durante i periodi estivi, ha patito la penuria d’acqua, costringendo il Comune a reintegrare le scorte con l’impiego di autobotti, per un complessivo danno erariale stimato in circa 220 mila euro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato