Contenuto sponsorizzato

Adunata, via Roma si trasforma in un piccolo bazar di venditori ambulanti

In questi giorni, come era normale che fosse, sono aumentati a dismisura i venditori abusivi. Suonatori di strada, venditori e nella via della biblioteca entrambi i marciapiede finiscono per diventare dei negozietti a cielo aperto 

Pubblicato il - 12 maggio 2018 - 16:10

TRENTO. Sono arrivati in più di 200.000 solo questa mattina e con loro, in questi giorni, sono giunti a Trento anche moltissimi venditori abusivi. Tanta gente vuol dire molta domanda e quindi, come succede per i professionisti e le professioniste del sesso giunti e giunte in gran numero a Trento, era normale che accadesse anche questo. Arrivati per lo più in treno già da due giorni affollano le strade della città come mai era accaduto prima. Addirittura in via Roma è apparso un piccolo bazar a cielo aperto. Una decina i teli posizionati sui marciapiedi da entrambe le parti della strada centrale e sopra borse, portafogli, cinture, ombrelli di ogni marca e prezzo.

 

In mezzo gli alpini, alcuni con mogli, che acquistano, si informano, contrattano. Ovunque, poi, si trovano ambulanti con sfilze di cappelli infilati in testa da vendere a grandi e piccini, occhiali colorati e luci, puffi giganti e suonatori che per pochi spiccioli danno il la a cori e canti di montagna. Dovevano, poi, essere vietatissimi i venditori di cibo da strada. Eppure, soprattutto la sera, ad ogni angolo spuntavano creperie da strada spinte dalle biciclette: ieri sera ce n'erano almeno tre, una in via delle Orfane, una in Piazza Pasi e un'altro nel passaggio pedonale della Stazione, dove qualche giorno fa sono state rimosse le bici.

 

 

Inutile dire che non sarebbe ammesso come specifica il regolamento comunale specifico per l'Adunata: "Su tutto il territorio comunale - vi si legge - vige negli stessi giorni il divieto di vendita su area pubblica in forma itinerante e, all'interno della zona Rossa, il divieto di accesso e di circolazione ai veicoli a braccia adattati per la vendita in forma itinerante. Dal 10 al 14 maggio non si applicheranno le disposizioni previste dal regolamento di polizia urbana relative al consumo e alla detenzione di alcolici nelle aree verdi ed in quelle attrezzate per bambini e sportive".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

27 ottobre - 20:00

Il presidente Conte ha fatto il punto sul suo dpcm e sul nuovo decreto che accompagna le misure restrittive con molte risorse economiche di sostegno per chi è costretto a ridurre o chiudere la propria attività. Gualtieri: ''Abbiamo scelto le modalità più rapide di ristoro. Il contributo a fondo perduto sarà erogato automaticamente alle oltre 300.000 aziende che lo avevano avuto in precedenza e quindi contiamo per metà di novembre di aver fatto tutti i bonifici''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato