Contenuto sponsorizzato

A Trento arriva la prima ''Global Game Jam''. Per gli appassionati di videogiochi una 48 ore no stop

L'evento si terrà da venerdì 26 a domenica 28 gennaio. Non sarà una competizione ma l'obiettivo è quello di far collaborare persone con background diverso 

Di G.Fin - 13 gennaio 2018 - 19:42

TRENTO. Realizzare un videogioco in 48 ore collaborando con altri ragazzi. Arriva a Trento, per la prima volta, la “Global Game Jam", la maratona più famosa tra gli appassionati di videogame e giochi in genere che ogni anno viene organizzata in migliaia di città al mondo.

 

Per il capoluogo trentino è una prima molto attesa vista la presenza di moltissimi studenti universitari appassionati del settore. Ed è proprio da 5 di loro, Francesco Alzetta, Nicola Garau, Salvatore Manfredi, Andrea Montagner e Emanuele Viglianisi, che è partita l'organizzazione dell'evento che inizierà alle ore 17 di venerdì 26 gennaio e terminerà domenica 28.

 

“Quando siamo arrivati a Trento per studiare – ha spiegato Nicola Garau – abbiamo visto che un evento simile mancava e allora ci siamo messi al lavoro per capire come organizzarlo ed eccoci qua. L'obiettivo dell'evento è quello di partire da un tema stabilito dalla sede centrale per realizzare poi un videogioco o un gioco. Sarà una 48 ore di impegno non però una competizione ma bensì un evento collaborativo”.

 

Per lanciare l'evento trentino è stata creata una pagina facebook. Possono partecipare, viene spiegato, gli appassionati di (video)giochi, provenienti da ogni regione e che abbiano compiuto 18 anni. La “Global Game Jam” si terrà in piazza Fiera 4, presso Clab Trento e l'iscrizione deve essere nel sito della Jam: https://globalgamejam.org/2018/jam-sites/trento-ggj-contamination-lab.

I partecipanti dovranno portarsi computer o altri strumenti da disegno o sviluppo e, per dormire, nel caso qualcuno voglia, anche un sacco a pelo. Le iscrizioni sono già iniziate ad arrivare e sono molti gli appassionati che non vogliono perdere l'appuntamento.

 

“La cosa bella di questa iniziativa – ha affermato ancora Nicola – è la possibilità di lavorare e divertirsi assieme. Parteciperanno ragazzi con un background diverso e quindi ognuno potrà arricchirsi anche dell'esperienza dell'altro”.

 

I videogiochi realizzati verranno poi raccolti in una pagina internet per renderli disponibili. Si potranno inoltre inviare alla sede centrale per essere pubblicizzati.

 

Gli sponsor dell'iniziativa sono la Trentino Film Commission, Hub Innovazione Trentino, CLab Trento, e l'Università di Trento. A supportare l'evento, invece, saranno: Wonderflow, Speck & Tech, CUS Trento E-Sports, Grafik Week, Microsoft Student Partners Trento, Google Developer Group Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 12:06

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 5.549 casi da inizio epidemia. Ci sono 106 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 8 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 25 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

22 ottobre - 12:45

Alberti è anche l’autore del celebre Cristo Silente, la grande scultura che si trova nelle acqua del Garda a porto San Nicolò. Oltre all’arte, la sua vita è stata dedicata alla famiglia e alla collettività, con l’impegno nel volontariato e in Consiglio comunale

22 ottobre - 12:00

L’etica ambientale e la tutela della natura sono sempre stati per il pastificio trenti no degli obiettivi fondamentali. Il nuovo incarto è di per sé uno storytelling, sul quale viene raccontata la sintesi del prodotto: la montagna, il luogo - le Dolomiti patrimonio dell’Unesco - dove si produce la pasta, la sorgente di acqua purissima e la semola di grano duro 100% italiano 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato