Contenuto sponsorizzato

Muse e la rivista Focus portano a Trento il ''Festival della Scienza''. Tre giorni di eventi, si potrà andare su Marte con visori 3D in assenza di gravità

Venerdì prossimo ci sarà l'evento di inaugurazione. Ci saranno astronauti, fisici del Cern e tantissimi altri protagonisti della comunità scientifica. Oltre settanta speaker e undici laboratori interattivi 

Di Giuseppe Fin - 12 ottobre 2019 - 19:40

TRENTO. Tre giorni di eventi, ben 70 speaker da tutta Italia ma tra i tanti ospiti confermati, ci saranno anche fisici, astronauti, filosofi, ecologi e premi Nobel. Saranno oltre 60 incontri che animeranno il primo festival della Scienza che arriva a Trento a partire da venerdì prossimo 18 ottobre.

 

Una tre giorni di intense “emozioni” scientifiche grazie alla collaborazione tra il MUSE – Museo delle Scienze e la rivista di divulgazione scientifica FOCUS all’insegna della “freccia del tempo”, vale a dire: come sarà il mondo tra 10 anni? Come vogliamo vivere nel 2029? Come possiamo misurare, controllare e gestire il tempo?

 

Si parlerà di scienza, raccontata in tutte le declinazioni, dalla fisica alla natura, dalla psicologia alla tecnologia facendo diventare i Muse un grandissimo palco dove sarà ospitata la comunità scientifica italiana. La tappa trentina di questo festival itinerante s’inserisce tra il debutto al Porto Antico di Genova e la data milanese di novembre al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.

 

Si comincia venerdì 18 ottobre con la prima giornata di appuntamenti e, in serata, l’evento inaugurale aperto a tutti: ne “il Tempo delle piante” il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso spiegherà come le piante possono aiutarci a salvare la terra e l’umanità. A preparare il terreno sarà la squadra di pallavolo femminile Delta Informatica Trentino, chiamata a raccontare “Il tempo nello sport” dopo un’annata costellata di successi e appassionanti sfide.

 

Ci saranno appuntamenti poi con gli astronauti Maurizio Cheli e Umberto Guidoni ma anche con il fisico del Cern Guido Tonelli. Non mancheranno poi anche medici legali, scrittori e tantissimi altri studiosi che verranno svelati nei prossimi giorni.

 

Le iniziative messe in campo in questi tre giorni:si potrà per esempio “passeggiare” su Marte con visori 3D in assenza di gravità, guardare all’opera il robot chirurgo “Da Vinci” (capace ad esempio di sbucciare con precisione un acino d’uva e poi ricucirne la buccia perfettamente), ricostruire una scena del crimine e osservare le meraviglie della mente.

 

Una grande festa della scienza aperta a tutti, dove adulti e bambini potranno lasciarsi stupire da installazioni ed esperimenti scientifici, partecipare a laboratori interattivi e toccare con mano le tecnologie più avanzate.

 

Ulteriori informazioni su Focus Live Trento su www.focuslive.it

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
13 giugno - 06:01
Secondo la legge regionale 6/2012, le indennità mensili dei consiglieri vanno “rivalutate annualmente sulla base dell'indice Istat”, [...]
Cronaca
13 giugno - 07:57
Sono stati attimi di paura quelli vissuti venerdì sera da una giovane coppia di Arco che aveva il figlio di 14 mesi che stava male. Ad aiutarli i [...]
Cronaca
13 giugno - 08:40
L'allarme è scattato nel tardo pomeriggio di ieri e ha visto l'intervento dei vigili del fuoco di Tres e Taio e l'elisoccorso con l'equipe medica [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato