Contenuto sponsorizzato

[Aggiornamento] Maltempo, il picco delle precipitazioni nel pomeriggio. Dal '66 che non si emanava l'allerta rossa

La Protezione civile ai cittadini: "Cercate di muovervi il meno possibile". Per quanto riguarda i fiumi: l'Adige il colmo è stato registrato alle 2.15 di stanotte, con 4,75 metri. ll colmo del Brenta si è avuto alle 22.30 di ieri sera. Previsto l'aumento dei valori nella giornata di oggi

Pubblicato il - 29 ottobre 2018 - 09:48

TRENTO. Continua la pioggia in Trentino e il "picco" delle precipitazioni che stanno interessando l'intero territorio si dovrebbe avere nel pomeriggio.

 

Secondo le previsioni di Meteo Trentino, un attenuamento dei fenomeni è previsto in serata. Intanto, però, un fronte freddo passerà questa sera fra le 18 e le 21 circa, portando neve a quote più basse. E' previsto un abbassamento dello zero termico a 1800 metri con possibili nevicate oltre i 1500.

 

Deboli piogge anche domani mattina, ma molto meno intense. Fino alle 6 del mattino erano caduti non più di 2-3 millimetri. Dalle 6 alle 8 sono riprese, con una media di 10-15 millimetri e punte fino a 25, nell'arco delle 2 ore.

 

Allerta meteo, fiumi e torrenti osservati speciali dopo le esondazioni
Adige
Sarca
Sarca
Sarca
Sarca
Sarca
Sarca
Sarca
Sarca
Avisio
Avisio
San Pellegrino Val di Fassa
San Pellegrino Val di Fassa
San Pellegrino Val di Fassa
San Pellegrino Val di Fassa
Brenta
Brenta
Brenta
Borgo

La tendenza, come abbiamo detto, è ad una intensificazione delle precipitazioni nel corso della mattinata con prosecuzione nel pomeriggio che si attenuerà solo in tarda serata. 

 

Vediamo invece lo stato dei due fiumi principali, Adige e Brenta. Per quanto riguarda l'Adige il colmo è stato registrato alle 2.15 di stanotte, con 4,75 metri. Alle 8 circa di stamani il livello era sceso a 3,74 (la 1° soglia di allerta è a 3 metri).

 

Il colmo del Brenta si è avuto alle 22.30 di ieri sera, con un livello di 1,59 metri. Attualmente è sceso a 0,75 centimetri, (quindi sotto la 1° soglia, che è fissata a 0,80). E' attesa ovviamente una nuova crescita dei valori in conseguenza delle precipitazioni attese per la giornata e soprattutto nel pomeriggio. 

E' la prima volta dall'alluvione del '66 a Trento che è emesso un “allarme rosso” per il maltempo. Da parte della Protezione civile l'invito ai cittadini di muoversi il meno possibile. “ Chiediamo a tutta la popolazione di effettuare il minor numero possibile di spostamenti  – ha affermato Vittorio Cristofori, dirigente del Servizio prevenzione rischi della Pat – di stare lontani dai corsi d'acqua e attenti ai sottopassi. Fondamentale poi ascoltare i messaggi di allerta”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

23 ottobre - 20:04

Da oggi si è deciso che per far finire in isolamento una classe non basta più solo un bambino ma ne servono due (alle superiori resta uno). A livello di contagio i positivi di oggi sono 207. Di questi oltre 110 sono a Trento e Pergine. Dati importanti anche per Rovereto, Levico Terme e Civezzano. Sono 48 i comuni dove si contano nuovi contagiati

23 ottobre - 17:54

Curioso caso nella mattina di venerdì 23 ottobre. Trento sud è stata interessata da un forte odore di gas, con diverse segnalazioni arrivate a Novareti e ai vigili del fuoco. Nell'aria in realtà si era disperso il prodotto odorizzante, utilizzato per dare il caratteristico sentore al metano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato