Contenuto sponsorizzato

Allerta meteo della Protezione civile: ''In arrivo precipitazioni abbondanti, raffiche di vento a 90 km/h e neve in quota''

Le previsioni indicano che, da sabato 27 a martedì 30 ottobre, il territorio sarà investito da intensi flussi umidi meridionali associati al transito di una profonda saccatura sul Mediterraneo

Pubblicato il - 26 ottobre 2018 - 15:04

TRENTO. In arrivo pioggia, neve in quota e raffiche di vento oltre a 90 km/h. La Protezione Civile del Trentino ha attivato il Sistema di allerta provinciale per un "Messaggio mirato per precipitazioni abbondanti", un avviso diramato alle 12.30 e inoltrato alle centrali operative, alle strutture della Pat, ai sindaci, a tutte le caserme dei vigili del fuoco e al Commissariato del governo.

 

Le previsioni indicano che, da sabato 27 a martedì 30 ottobre, il territorio sarà investito da intensi flussi umidi meridionali associati al transito di una profonda saccatura sul Mediterraneo.

 

E' quindi attesa una prima fase di precipitazioni intense tra sabato e domenica, nevose sopra i 2.500 metri, poi dopo un’attenuazione dei fenomeni si prevede una seconda fase intensa dal pomeriggio di lunedì con un calo della quota neve fino a circa 1.800 metri.

 

Questa seconda fase potrà essere accompagnata da rovesci o temporali con forti raffiche di vento. Tutto il territorio provinciale sarà interessato da questa perturbazione, in particolare quelli meridionali.

 

Sono attesi mediamente 150-200 mm con punte localmente superiori, mentre nel fondovalle le raffiche di vento, superiori anche 90 km/h, sono previste nella giornata di lunedì.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 20:41

L'intervento della Pat si articola in due fasi. Critiche anche Uil e Nursing up: "Ci chiediamo dove siano finiti i finanziamenti economici aggiuntivi che la Provincia ha ricevuto in marzo e maggio dal governo di Roma per sanità e contrattazione, per non parlare poi dei 20 milioni già stanziati nelle finanziarie provinciali per il nuovo contratto del pubblico impiego 2019/2021 e poi soppressi"

25 maggio - 19:16

Ci sono 5.400 casi e 462 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 675 (315 letti da Apss e 360 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone a 0,15%

25 maggio - 18:12
I tamponi analizzati sono stati 675 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,15%, il dato più basso da inizio epidemia. Un positivo nelle ultime 24 ore. Il Trentino si porta complessivamente a 5.400 casi e 462 decessi da inizio emergenza coronavirus
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato