Contenuto sponsorizzato

Azione di Casa Pound in Ospedale a Bolzano: "Via i senza tetto dal pronto soccorso"

Ieri sera un gruppo di militanti di Casa Pound è entrata all'Ospedale di Bolzano. Abusivi, indisturbati e applauditi. Andrea Bonazza attacca l'assessora Martha Stocker (Qui articolo in tedesco)

Di Lisa Maria Gasser (Salto.bz) - 06 febbraio 2018 - 19:19

BOLZANO. L'azione è durata solo pochi minuti. Intorno alle 22.15 di ieri sera una ventina di persone hanno fatto irruzione al pronto soccorso dell'Ospedale di Bolzano. Sulle loro giacche indossano tutti una casacca rossa con la tartaruga bianca, il simbolo del movimento di estrema destra Casa Pound (Qui articolo in tedesco).

 

Le scritte sul gilet non lasciano dubbi: sono i neofascisti di CasaPound. E vogliono essere riconosciuti come tali. Sono venuti per denunciare quelle che considerano le inaccettabili condizioni in cui versa il pronto soccorso del capoluogo altoatesino. Qui ci sono sempre persone senza fissa dimora, soprattutto nei mesi invernali. Tutto questo non è accettabile per le autoproclamate forze dell'ordine di CasaPound.

 

Sulle pareti e sui letti del pronto soccorso lasciano alcuni messaggi. "Luogo riservato a pazienti e malati e a visitatori di pazienti e malati". Questa frase è stata tradotta in diverse lingue, tedesco compreso. Si aggirano in Ospedale senza dire una parola.

(Casa Pound all'Ospedale di Bolzano - facebook)

Un'azione filmata e trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di Casa Pound Bolzano. Un video che riprende le persone al pronto soccorso, uomini e donne. Immagini che ritraggono anche Andrea Bonazza. Il consigliere comunale targato Casa Pound mostra questo messaggio nella fotocamera.

 

Il tutto dura circa due minuti, quindi l'azione finisce, senza alcun ostacolo per la delegazione di Casa Pound che lascia indisturbata l'edificio. A questo punto Bonazza prende la parola: siamo qui per denunciare il fatto che medici e infermieri si trovano a "lavorare in mezzo a questo schifo". Anche pazienti e famigliari si trovano in "situazioni orribili". 

 

"C'è gente ubriaca che piscia per terra, c'è gente ubriaca che fuma all'interno delle aree comuni del pronto soccorso", spiega Bonazza, che attacca anche l'assessore alla salute. "È ora che la signorina Martha Stocker che pensa tanto ai profughi inizi a fare realmente qualcosa per i suoi concittadini".

 

Il video è stato visualizzato oltre 4.500 volte già martedì mattina, e sono oltre 230 le condivisioni. Andrea Bonazza lo evidenzia anche sulla sua pagina Facebook. Oltre alle foto di CasaPound che si vanta dell'azione - e raccoglie consensi. Tante le lodi e l'approvazione su Facebook.

("Bravi ragazzi!", l'approvazione per l'azione di Casa Pound arriva anche da Marco Galateo, consigliere comunale di Fratelli d'Italia)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 novembre - 13:25

Situazione difficile anche in Alto Adige, quasi tutti i passi sono stati chiusi per ragioni di sicurezza. Il grado di pericolosità per quanto riguarda le valanghe è stato portato al livello forte, il quarto su una scala di cinque. Dalle 21 di ieri sera l'autostrada del Brennero in direzione Nord, a partire da San Michele all'Adige, sarà percorribile lungo una sola corsia di marcia

15 novembre - 11:36

L'incidente è avvenuto questa mattina ed ha comportato alcuni problemi al traffico. Sul posto i vigili del fuoco, soccorsi sanitari e io carabinieri 

15 novembre - 08:13

La vicenda kafkiana di Andrea Zanettini, carabiniere in congedo, che dopo un grave infortunio alla schiena ha deciso di curarsi con la cannabis ma per questo gli è stata ritirata la patente. L’uomo si trova intrappolato da 3 anni in un labirinto fatto di burocrazia e stigma sociale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato