Contenuto sponsorizzato

Cacciatori, verbale di multa in ritardo, chiesto il rinvio a giudizio per abuso d'ufficio per Carlo Pezzato

Il procedimento era partito per un esposto che riguardava il ritardo di consegna agli uffici provinciali di un verbale di multa. Un ritardo, che, secondo la procura, ha favorito il cacciatore

Pubblicato il - 03 luglio 2018 - 08:57

TRENTO. Finirà davanti al giudice l'ex presidente dei cacciatori trentini, Carlo Pezzato. Il pubblico ministero ha infatti chiesto il rinvio a giudizio per abuso d'ufficio. Tutto è nato da una vicenda che vede un anziano cacciatore non timbrare il tesserino di caccia nel corso di una giornata di attività venatoria. Fermato da un guardacaccia gli aveva fatto un verbale che poi era finito sulla scrivania di Pezzato.

 

Quest'ultimo rimase sulla scrivania del presidente per 52 giorni, un tempo insolito visto che non c'era alcun controllo da fare ma doveva essere consegnato solamente alla Provincia che entro 90 giorni, lo doveva notificare al cacciatore. Questo, però, in quella occasione, non avvenne perché non si fece a tempo e il cacciatore ebbe quindi la possibilità di chiedere l'annullamento del verbale.

 

L'avvio dell'inchiesta aveva portato alle dimissioni dell'allora presidente dei cacciatori. La procura ha chiesto ora il rinvio a giudizio perché ritiene che il ritardo nella consegna del verbale da parte di Pezzato sia doloso ma dall'altra parte, invece, la difesa dell'ex presidente dei cacciatori sostiene invece che la Provincia aveva a disposizione altri 38 giorni per la notifica.

 

La vicenda finirà davanti al giudice dell'udienza preliminare il prossimo novembre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 09:53

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.916 tamponi. Sono stati registrati 72 nuovi casi positivi

18 settembre - 05:01

Intervista al candidato sindaco per Trento di Onda Civica. La prospettiva è opposta al solito, non ''qual è il problema e cosa farai'' ma ''come sarà la città dopo 5 anni con te sindaco?''. Dal DolmitiPride, all'economia, dalla crescita della popolazione alla sicurezza e all'università otto domande per otto candidati per capire cosa ci aspetta votando l'uno o l'altra

18 settembre - 08:53

Nel corso degli anni hanno sottratto acqua pubblica dalla rete di distribuzione principale, allacciandosi al serbatoio idrico della comunità di Baselga di Pinè, con non pochi disagi per la popolazione, che soprattutto durante i periodi estivi, ha patito la penuria d’acqua, costringendo il Comune a reintegrare le scorte con l’impiego di autobotti, per un complessivo danno erariale stimato in circa 220 mila euro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato