Contenuto sponsorizzato

C'è Matteo Salvini, tensione alle stelle a Rovereto

Tra slogan e petardi, gruppi antagonisti sono riversati in corso Rosmini per contestare il leader della Lega Nord

Di Luca Andreazza - 11 febbraio 2018 - 21:41

ROVERETO. "Agli immigrati solidarietà, fuori la Lega dalle città", "Salvini non ha il diritto di parlare" e "Non vogliamo i razzisti", questi alcuni slogan scanditi dai gruppi antagonisti che si sono riversati in corso Rosmini a Rovereto per 'accogliere' il leader della Lega Nord. 

Dopo la tappa di Pergine (Qui articolo), Matteo Salvini è, infatti, atteso nella città della Quercia per il secondo appuntamento di giornata in Trentino nel tour per presentare i candidati provinciali.

La tensione è altissima a Rovereto, i blocchi sono schierati: da una parte il gruppo di antagonisti e dall'altra le forze dell'ordine in tenuta antisommossa per garantire la sicurezza dell'area. 

Non si è ancora giunti al contatto fisico e per ora si lascia spazio a parole e slogan, anche se in precedenza sono già volati un paio di petardi molto grossi all'indirizzo della polizia, mentre qualche sasso ha centrato anche alcuni mezzi delle forze dell'ordine. Diverse anche le scritte comparse in città.

Dopo un faccia a faccia, a circa 50 metri di distanza, i gruppi antagonisti si sono spostati verso il centro storico, mentre le forze dell'ordine continuano a seguire gli spostamenti e all'interno Matteo Salvini ha continuato a presentare programma e candidati. 

 

 

Alla fine si è arrivati al contatto, dopo qualche minuto di tafferugli, le forze dell'ordine sono riusciti a disperdere gli antagonisti che si sono spostati verso i giardini Perlasca. 

 

 

"Un fatto inaspettato. Sono giorni surreali, anti-razzisiti che pestano un carabinieri, anti-fascisti che oltraggiano il ricordo delle Foibe, mancava Rovereto, città della pace, che accoglie le forze dell'ordine a bastoni e sampietrini. Servono regole e chiudere qualche centro sociale. La Rovereto normale era dentro, qui fuori c'erano i figli di papà che domani non avranno il problema di andare in ufficio", commenta a caldo Matteo Salvini, terminata serata. 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 novembre - 08:13

La vicenda kafkiana di Andrea Zanettini, carabiniere in congedo, che dopo un grave infortunio alla schiena ha deciso di curarsi con la cannabis ma per questo gli è stata ritirata la patente. L’uomo si trova intrappolato da 3 anni in un labirinto fatto di burocrazia e stigma sociale

15 novembre - 11:37

Le nevicate intense delle ultime ore stanno mettendo a dura prova la viabilità sulle nostre strade. Dal passo Fedaia chiuso per rischio valanghe alla di Garniga da Garniga Vecchia a località Viote; la Sp64 di Fai da località Santel ad Andalo chiuse pericolo caduta alberi

15 novembre - 09:07

Chiuse le scuole, i musei e i teatri. La città lagunare è in allarme. E' prevista  una punta massima di marea di 160 centimetri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato