Contenuto sponsorizzato

Colpito da delle pietre, muore un escursionista nel Lagorai

L'uomo aveva 56 anni ed era accompagnato da un'altra persona che ha subito chiamato i soccorsi. Giunti sul posto hanno provato a rianimarlo più volte ma non c'è stato nulla da fare

Pubblicato il - 29 luglio 2018 - 18:35

BIENO. Ancora un morto in montagna questa volta nel Lagorai nel Gruppo di Rava. Un uomo di 56 anni ha perso la vita colpito da un masso che lo ha prima ferito e poi gli ha fatto perdere l'equilibrio facendolo cadere e ruzzolare per diversi metri. I fatti si sono svolti intorno alle 17 all'altezza di Malga Fierollo di Sotto che rientra nel comune di Bieno.

 

Una malga che si trova a quota 1482 e dalla quale partono vari sentieri, il più battuto dei quali è quello che porta verso Passo Fierollo - Laghi Bela Venezia che per un primo tratto è boschivo, e poi prosegue sotto una dorsale. Non è ancora chiaro cosa sia accaduto sta di fatto che l'uomo è stato colpito da delle pietre per poi cadere. Ha subito perso i sensi e allora l'altra persona che lo accompagnava ha immediatamente chiamato i soccorsi.

 

Sul posto è stato mandato l'elicottero con l'equipe medica a bordo e con il verricello i soccorritori si sono calati sul punto dell'incidente. Hanno subito compresa la gravità della situazione e hanno provato a rianimare sul posto l'uomo ma non c'è stato nulla da fare. Ora sono in corso gli accertamenti per capire qual è stata la dinamica precisa di quanto accaduto.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

14 dicembre - 19:51

Si tratta di un uomo di 53 anni di Zambana. Faceva parte di un gruppo di tre persone. I soccorritori sono riusciti ad individuarlo e dopo averlo estratto da sotto la neve, in stato iniziale di ipotermia, è stato trasportato a Merano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato