Contenuto sponsorizzato

Colpito da una scarica di pietre mentre passeggia, perde la vita Gianfranco Burlini

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio. L'uomo stava passeggiando lungo i sentieri del Lagorai quando è stato colpito da una serie di pietre che lo hanno ferito e fatto scivolare per diversi metri

Pubblicato il - 30 luglio 2018 - 09:51

BIENO. E' Gianfranco Burlini il 56enne che ha perso la vita nella giornata di ieri durante una passeggiata lungo i sentieri del Lagorai.

 

Residente a Lavarone ma con origini venete, Gianfranco ha perso la vita colpito da un masso che lo ha prima ferito e poi gli ha fatto perdere l'equilibrio facendolo cadere e ruzzolare per diversi metri. I fatti si sono svolti intorno alle 17 all'altezza di Malga Fierollo di Sotto che rientra nel comune di Bieno.

 

L'allarme è stato lanciato dall'amico che si trovava assieme e sul posto sono intervenute immediatamente le squadre del soccorso alpino e dei sanitari. L'elicottero ha raggiunto rapidamente la zona. L'equipe sanitaria ha cercato per lungo tempo di rianimare il 56enne senza però riuscirsi.

 

Sono in corso gli accertamenti per capire qual è stata la dinamica precisa di quanto accaduto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 dicembre - 18:58

Per Cgil, Cisl e Uil il ridimensionamento del bilancio di Agenzia del Lavoro si tradurrà in un contenimento della spesa per la formazione e la riqualificazione professionale, blocco agli incentivi alle assunzioni stabili per i disoccupati deboli, azzeramento della staffetta occupazionale, stop al reddito di attivazione. Il tutto mentre si investono 8 milioni in strategie di welfare che saranno superate dal governo nazionale

13 dicembre - 19:15

La specie in provincia è diffusa soprattutto in Valsugana. La Fem: ''E' molto resistente perché capace di creare delle nicchie ad altitudini sensibilmente maggiori rispetto alla zanzara tigre. L'estate scorsa abbiamo rilevato un caso davvero particolare, seppure isolato: la presenza di una colonia addirittura ad una altitudine di 1.500 metri''

13 dicembre - 17:52

Il gatto pare sia di casa Rifugio Predaia e dopo che gli escursionisti che lo hanno incontrato hanno postato delle foto su Facebook, in breve tempo, la storia di “Scòdega” è diventata virale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato