Contenuto sponsorizzato

Tragedia in montagna, cade dalle rocce per 25 metri. Perde la vita un 64enne

L'incidente è avvenuto in tarda mattina e sul posto è intervenuto il soccorso alpino. L'uomo sarebbe originario di Tuenno

Pubblicato il - 22 luglio 2018 - 12:47

VAL DI TOVEL. Tragedia in montagna questa mattina in Val di Tovel. Un uomo di 64 anni, di Tuenno, è morto dopo esser caduto da un sentiero di rocce per circa 25 metri.

 

Dalle prime informazioni, l'uomo si trovava con un amico sul sentiero tra Pian della Nana e Val Madris a circa 2200 metri di altezza. Stavano percorrendo un tratto abbastanza pericoloso quando, ad un certo punto, è scivolato cadendo sulle rocce.

 

Immediatamente l'amico, che si trovava  assieme a lui ha dato l'allarme. Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Occidentale  del Soccorso Alpino ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha caricato a bordo il personale e lo ha verricellato sul luogo dell’incidente. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’escursionista. La salma è stata trasportata all’ospedale di Cles. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.35 del 11 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 dicembre - 05:01

A sinistra sembra cominciato il gioco più amato di quest'area politica: la tafazziana scissione. Il partito di Boato e Coppola probabilmente conta di sfruttare l'onda lunga dei movimenti ambientalisti in Europa ma proprio nome e simbolo rischiano di renderli poco attrattivi e di legarli a vecchie logiche. Molto dispiaciuto il presidente di Futura: ''Non sarà una lista in più a darci maggiore chance di vittoria''

11 dicembre - 19:46

Il versamento a Fratelli d'Italia è apparso nell'ultima inchiesta fatta dall'Espresso. L'attuale presidente dell'associazione è Sergio Berlato, ex Alleanza Nazionale e eletto in Europarlamento quest'anno con Fratelli d'Italia. L'ex presidente dei cacciatori è stata eletta nel 2018 in Parlamento sempre con il partito della Meloni 

11 dicembre - 16:21

Il sindacato si scaglia contro il disegno di legge sponsorizzato da Fugatti “Ritorsioni della provincia verso i familiari dei condannati”. Qualora la norma fosse approvata la Fiom fa appello al governo nazionale “affinché blocchi questo gravissima e insensata deriva della democrazia”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato