Contenuto sponsorizzato

Decreto terremoto, accolta la proposta della deputata trentina: ''Aiuti per la ricostruzione di istituti culturali''

Emanuela Rossini ha presentato un ordine del giorno: "Questo a conferma del fatto che il Trentino rimane vicino, anche in Parlamento, alle comunità delle zone colpite dal terremoto"

Pubblicato il - 19 luglio 2018 - 13:52

TRENTO. Il disegno di legge di conversione del decreto Terremoto è arrivato nell'Aula della Camera dei Deputati, dove nei giorni scorsi è iniziata la discussione sulle linee generali. Ora si procede con l'analisi dell'articolato e con le proposte di emendamento e gli ordini del giorno.

 

Tra gli ordini del giorno anche quello della deputata trentina Emanuela Rossini: “È stato accolto dal Governo l’ordine già inserito nel parere che abbiamo votato all’unanimità in commissione Politiche europee, in cui chiedo di includere istituti di formazione ed educazione, università, conservatori e scuole musicali, centri di formazione professionali e culturali, le cui sedi risultino inagibili o danneggiate dal sisma tra i soggetti destinatari degli aiuti previsti nel Decreto”.

 

“Questo a conferma del fatto che il Trentino rimane vicino, anche in Parlamento, alle comunità delle zone colpite dal terremoto - spiega la deputata in una nota - e crede fermamente nel ruolo della formazione e della cultura per far ripartire un territorio”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 12:30

Numeri in leggero calo in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore si registrano 230 nuovi positivi e 4 decessi. Preoccupa intanto la variante sudafricana, con l'individuazione di 15 casi nella serata di giovedì 4 marzo

04 marzo - 18:04

Il Consiglio provinciale ha approvato una mozione promossa da Lorenzo Ossanna (Patt) che impegna la giunta a controllare che nelle scuole trentine, durante le ore di educazione civica, si parli di autonomia sia sotto il profilo storico che sotto quello istituzionale. Ma cosa significa?

05 marzo - 12:51

Dai 2.626 metri del rifugio Pian dei Fiacconi sulla Marmolada, ai 1.792 del rifugio Caldenave, nel Lagorai. E’ questo ciò che aspetta Guido Trevisan, gestore per oltre 20 anni del Pian dei Fiacconi, tristemente distrutto lo scorso 14 dicembre dopo essere stato travolto da una valanga

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato