Contenuto sponsorizzato

Due cani maltrattati, un uomo a processo. L'Enpa si costituisce parte civile

La vicenda risale a metà dello scorso anno. Due lupi cecoslovacchi erano costretti a vivere in pochi metri e spesso lasciati senza mangiare

Pubblicato il - 05 febbraio 2018 - 17:37

TRENTO. Lasciava i cani, due esemplari "lupo cecoslovacco", in mezzo alla sporcizia e rinchiusi in due box in pochi metri quadrati di spazio senza spesso dargli da mangiare e bere. Sono maltrattamenti pesanti quello a cui deve rispondere il proprietario, un uomo di Carisolo, di due lupi cecoslovacchi.

 

La vicenda risale a luglio dello scorso anno e l'indagine ha preso le mosse da alcune segnalazioni fatte dai cittadini alle guardie zoofile dell'Enpa. “Siamo intervenuti circa un anno fa – ci spiegano dall'Ente nazionale protezione animali – dopo che alcuni cittadini ci avevano segnalato la condizioni in cui vivevano questi due animali che si trovavano in due box in mezzo ad un appezzamento di terra. Li abbiamo tenuti sotto controllo per circa un mese facendo fotografie e video. Non potevano mai uscire, spesso si trovavano in mezzo alla sporcizia e il proprietario che viveva in un paese vicino gli portava da mangiare quando si ricordava”.

 

Gli indizi rilevati hanno portato al sequestro dei due animali. Dopo la richiesta di dissequestro avanzata dal proprietario, e respinta dal Tribunale del riesame, nel corso dell'udienza di oggi, l'avvocato Claudia Ricci ha presentato l'istanza dell'Enpa di costituzione di parte civile. Una richiesta che è stata ammessa dal giudice. La prossima udienza è prevista per il 20 luglio

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 11:19

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione in rianimazione. Oltre 8 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 559 le vittime nella seconda ondata 

26 January - 11:04

Un titolare di un bar di Tione rischia grosso dopo che la polizia locale delle Giudicarie ha assistito a delle scene di festa, tra birre e balli, sul bancone del locale. Sanzionato assieme ai clienti per il mancato rispetto delle norme anti-Covid, potrebbe dover chiudere dai 5 ai 30 giorni

26 January - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato