Contenuto sponsorizzato

E' il ventenne Mattia Sommariva la vittima dell'auto pirata. Un trentenne in stato di fermo

Troppo gravi le ferite per il giovane, spirato sul posto dopo l'urto. Le forze dell'ordine hanno rapidamente intercettato un ragazzo, accompagnato in caserma per un interrogatorio e gli accertamenti del caso

Pubblicato il - 09 aprile 2018 - 20:57

MOENA. Dramma questa sera a Moena, un ragazzo ha perso la vita. Il ventenne Mattia Sommariva stava andando con il monopattino quando è stato investito da un veicolo che dopo averlo travolto non si è fermato e si è dato alla fuga.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco di zona, i carabinieri di Moena e la polizia della Val di Fassa per ricostruire la dinamica, effettuare i rilievi e avviare le indagini.

 

Un'indagine rapida quella delle forze dell'ordine che nel giro di poco tempo si sono messi sulle tracce dell'auto pirata e hanno individuato un ragazzo, trentenne, non del posto, ma dipendente di un albergo, che è stato accompagnato in caserma per un interrogatorio e gli approfondimenti del caso.

 

L'impatto è avvenuto in strada de Pecè e subito dopo l'incidente le forze dell'ordine delle stazioni di Moena, Cavalese e Predazzo hanno trovato poco più avanti una targa e quindi hanno avviato le ricerche a tappeto, anche dopo aver consultato il sistema di videosorveglianza e aver appurato che il veicolo incriminato non ha mai lasciato l'abitato di Moena. Sono stati sentiti anche diversi testimoni che hanno assistito al tragico incidente.

 

I carabinieri hanno informato la magistrata di turno, dottoressa Colpani e le indagini sarebbero ancora in corso, ma il conducente della vettura si trova in stato di fermo e potrebbe essere arrestato per omicidio stradale. 

 

Il tragico incidente è avvenuto intorno alle 18. Il giovane è stato investito dal veicolo e ha riportato ferite e fratture gravissime. Sul luogo sono arrivati i soccorsi, compreso l'elicottero, ma le condizioni di Sommariva sono subito apparse disperate e per il giovane non c'è stato purtroppo nulla da fare. Il ragazzo è morto sul posto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 luglio - 06:01

L’ex veterinario della provincia di Trento contrario all’abbattimento dell’orsa: “Ogni esemplare ha una sua individualità e pertanto si comporta in modo diverso, JJ4 potrebbe aver agito per difendere i cuccioli, perlomeno le andrebbero concesse le attenuanti generiche e data una seconda possibilità. Probabilmnete era con i cuccioli”

06 luglio - 19:07

Come il 14 giugno anche ieri il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco è dovuto partire dalla caserma di Trento e raggiungere l'elicottero via terra. Impressionante il VIDEO che vi mostriamo dove si vede il secondo mezzo (il loro) che arriva quando ormai non c'è più nulla da fare. Degasperi: ''Dopo la prima tragedia avevo interrogato l'Aula per sapere perché non si sta facendo come si è sempre fatto negli anni passati. Nessuno mi ha risposto e ora c'è stato un altro morto con una dinamica identica. Va individuato il responsabile e gli va fatto cambiare lavoro''

06 luglio - 15:45

I controlli si sono concentrati in Val d’Ega, Sarentino, Renon, passo Lavazè, Val Gardena e nelle località di Corvara in Badia e Armentarola 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato