Contenuto sponsorizzato

Emanuele Minati, 21enne, è scomparso da Grigno. La madre: "Aiutatemi a trovarlo"

Non si hanno più notizie del giovane dal pomeriggio di ieri e il telefono è spento. Le ricerche si concentrano su Trento

Pubblicato il - 25 February 2018 - 12:34

GRIGNO. Non si hanno notizie di Emanuele Minati da ieri pomeriggio, sabato 24 febbraio. Secondo le ultime informazione, il giovane, 21enne di Grigno, sarebbe stato visto in prossimità della stazione di paese.

 

Il giovane è cuoco e aveva prestato servizio a pranzo in un ristorante della zona. Non si è poi presentato al turno serale.

 

La famiglia ha avvisato i carabinieri di Borgo Valsugana e su Facebook è stato lanciato l'appello: “Se qualcuno ha sue notizie è pregato, gentilmente, di avvisare le forze dell'ordine o chiamare il 340/4987189”.

 

"Dalle informazioni che abbiamo - spiega la madre Teresa - dovrebbe essere arrivato a Trento perché ieri sera ha chiesto ospitalità all'ostello della gioventù senza però trovare posto. Non sappiamo dove abbia dormito ed ha il cellulare spento". 

 

La famiglia di Emanuele si è mobilitato per le ricerche a Trento e chiede a tutti di contattare le forze dell'ordine nel caso venga avvistato. 

 

La descrizione del giovane fornita dalla madre è questa: indossa un piumino blu elettrico l'interno color giallo, una tuta scura con delle stelle bianche e delle scarpe nere con alcune strisce bianche laterali. 

 

Per ora i carabinieri di Borgo Valsugana parlano di semplice allontanamento volontario, ma se passassero le ore senza avere notizie di Emanuele, anche per le Forze dell'ordine si tratterebbe di scomparsa.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 05:01

Antonio Ferro ha spiegato che una persona dopo aver ricevuto la prima dose ha registrato delle "parestesie" poi rientrate. Il direttore: "I benefici della vaccinazione sono senz'altro più importanti e rilevanti rispetto alle controindicazioni"

18 January - 19:13

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 14 decessi di cui 9 in ospedale

18 January - 17:39

Le Stelle alpine prendono in considerazione l'ultima analisi di Bassi, il quale ha esaminato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss. La lettera del segretario politico del Patt: "Il governo della Provincia è in qualche modo responsabile del ritardo nella comunicazione dei dati a Roma? E se così non fosse cosa intende fare, presidente Fugatti, per correre ai ripari e ripristinare la verità?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato