Contenuto sponsorizzato

Fermato a Trento un furgone con oltre 4 quintali di rifiuti pronti per essere smaltiti in maniera illecita

I rifiuti provenivano da un'isola ecologica condominiale. Ad ognuno dei soggetti colpevoli una multa di 6500 euro 

Di G.Fin - 07 marzo 2018 - 10:04

TRENTO. Un furgone con all'interno 450 chilogrammi di rifiuti non differenziati regolarmente. A rintracciarlo è stata la polizia locale di Trento con il personale del nucleo operativo ambientale.

 

Grazie alla vigilanza portata avanti sul territorio, gli agenti sono riusciti ad intercettare il furgone che, senza alcuna autorizzazione, stava trasportando rifiuti solidi urbani, provenienti da un'isola ecologica condominiale.

 

Da successive indagini svolte si è accertato che un cittadino italiano aveva incaricato il conducente del furgone di raccogliere i rifiuti dell'isola ecologica non differenziati regolarmente e quindi non raccolti dagli operatori che svolgono il servizio di raccolta rifiuti.

 

L'uomo invece di contattare una ditta specializzata, iscritta nell'Albo dei soggetti abilitati al trasporto dei rifiuti, che avrebbe richiesto come corrispettivo alcune centinaia di euro, si è avvalso di una persona non autorizzata che avrebbe smaltito i rifiuti in modo sicuramente illecito.

 

Oltre ai due soggetti è stata ritenuta la responsabilità anche dell'amministratore del condominio che si serve dell'isola ecologica in oggetto, al corrente dei fatti. Poiché i soggetti hanno regolarmente ottemperato a quanto notificato dagli agenti, sono stati ammessi al pagamento di una multa di 6.500 euro cadauno. Il furgone usato per il trasporto è stato sottoposto a fermo amministrativo di 12 mesi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
26 gennaio - 16:00

Il tribunale monocratico della capitale ha condannato Vittorio Sgarbi al pagamento di 1000 euro e ad una provvisionale di 10mila per aver diffamato la sindaca di Roma Virginia Raggi. La prima cittadina: "Il clima di barbarie e volgarità che personaggi come lui stanno creando è inaccettabile. Non mi spaventano i criminali, figuriamoci i bulletti da salotto"

26 gennaio - 16:19

La risposta di piazza Dante a istituire una commissione d'indagine potrebbe arrivare tra una settimana, le minoranze attendono un'informativa dalla Provincia per un aggiornamento dell'emergenza Covid-19. In questa sede la Giunta Fugatti si dovrebbe pronunciare sulla volontà di acconsentire a procedere in questo senso

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato