Contenuto sponsorizzato

Frana di sassi e parapetto lacerato, la ''ciclabile dei sogni'' di Limone è già chiusa

Nessuna persona è rimasta fortunatamente ferita o coinvolta, ma poco fa il sindaco di Limone ha deciso di chiudere la tratta in attesa della messa in sicurezza

Foto dei vigili del fuoco di Riva del Garda
Pubblicato il - 24 agosto 2018 - 19:11

LIMONE. La "ciclabile dei sogni" è già chiusa, inaugurata il 14 luglio scorso tra fasce tricolori, autorità, ministri, applausi e sorrisi, oggi il brusco stop a causa della caduta di alcuni sassi. 

 

Nessuna persona è rimasta fortunatamente ferita o coinvolta, ma poco fa il sindaco di Limone ha deciso di chiudere la tratta in attesa della messa in sicurezza.

 

Dopo le prime segnalazioni, sul posto si sono portati geologi e vigili del fuoco di Riva del Garda per un sopralluogo a causa della frana: i sassi hanno lacerato anche la rete sottostante al parapetto.

Frana di sassi sulla ciclabile di Limone

 

E' durata un mese e mezzo la possibilità di godere del meraviglioso panorama sul lago attraverso un percorso, costruito a sbalzo direttamente sull'acqua, che costeggia per due chilometri la strada statale 45 bis tra la zona nord dell'abitato di Limone fino al confine con il Trentino.

 

All'inaugurazione, che aveva visto esibirsi anche due aerei con tanto di fumogeni tricolori, avevano preso parte, tra gli altri, il ministro Toninelli, l'assessore regionale lombardo Fabio Rolfi e l'assessore trentino Gilmozzi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

29 ottobre - 18:45

Mentre in Alto Adige Kompatscher si è adeguato alle norme nazionali mettendo in sicurezza i suoi ristoratori ed esercenti per quanto riguarda l'accesso ai contributi (dopo aver preso atto che con meno clienti in circolazione non conveniva restare aperti con i rischi sanitari che ci sono) il Trentino continua con lo scontro con Roma: ''Alle 18.10 noi ancora non abbiamo visto nessuna atto ufficiale di impugnazione''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato