Contenuto sponsorizzato

Alto Garda, il sindaco Morandi: “La ciclabile sul lungolago rimarrà chiusa per almeno un mese”, troppo alto il pericolo di nuovi crolli

Nei prossimi giorni i geologi provinciali saranno nuovamente alle pendici del monte Brione per effettuare dei rilievi, il sindaco: “La ciclabile rimarrà chiusa per almeno un mese, posizionando la prima barriera e finendo i lavori nella zona superiore, dovremmo mettere sicurezza la zona sottostante”

Foto d'archivio
Di Tiziano Grottolo - 07 maggio 2020 - 13:13

NAGO-TORBOLE. L’ultimo crollo risale soltanto a pochi giorni fa, più precisamente il 30 aprile, quando dei massi hanno colpito in pieno un escavatore in dotazione al cantiere che avrebbe dovuto mettere in sicurezza la parete franosa del Monte Brione. Solo per puro caso i quattro operai che in quel momento stavano lavorando sono rimasti illesi (QUI articolo).

 

Quello di aprile è stato solo l’ultimo di una lunga serie di crolli, il più spaventoso avvenne il 19 novembre 2019 quando degli enormi massi si abbatterono sulla ciclabile, fortunatamente in quel momento praticamente deserta. Da allora è stato un susseguirsi di piccoli e medi distacchi, con diverse operazioni di bonifica tanto da costringere le autorità ad avviare i lavori di messa in sicurezza (QUI articolo).

 

Paradossalmente gli operai presenti sul posto, al momento dell’ultimo distacco di aprile, stavano lavorando proprio per mettere in sicurezza la parete, purtroppo a causa dell’emergenza coronavirus i lavori erano stati bloccati altrimenti a quest’ora sarebbero già stati completati e le reti paramassi avrebbero trattenuto la frana. Ora si dovrà ricominciare tutto daccapo.

 

Proprio per questo il sindaco di Nago-Torbole Gianni Morandi ha disposto la chiusura della ciclabile che si affaccia sul lungolago e costeggia la strada statale 240: “Ora verrà transennata l’effettiva zona di pericolo liberando una parte di lungolago. In questo modo - prosegue - liberiamo una parte di lago sicura, recintando specificatamente la zona critica”. Il monito rivolto ai cittadini è quello di usare il buon senso e non avventurarsi oltre le recinzioni scavalcandole.

 

Questo richiederà uno sforzo aggiuntivo, nei prossimi giorni i geologi provinciali saranno nuovamente alle pendici del monte Brione per effettuare dei rilievi: “La ciclabile rimarrà chiusa per almeno un mese – avverte Morandi – in qualche settimana, posizionando la prima barriera e finendo i lavori nella zona superiore, dovremmo mettere sicurezza la zona sottostante e della ciclabile”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 09:45
Sono 1.367 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 21 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 130 guarigioni dal [...]
Cronaca
19 aprile - 11:07
Per oltre 20 anni aveva portato avanti il reparto di ginecologia di Cles. Negli ultimi tempi, a causa delle sue condizioni di salute, era stato [...]
Società
18 aprile - 19:54
Messo sotto la lente regionale del Trentino Alto Adige, il paradigma nazionale italiano mostra tutte le sue crepe. Il processo di costruzione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato