Contenuto sponsorizzato

Gommisti abusivi, sequestro dei macchinari e multa salata della Guardia di Finanza a due attività

Pubblicato il - 24 gennaio 2018 - 18:50

CLES. Eseguivano montaggio, smontaggio ed equilibratura di pneumatici senza averne l'autorizzazione. La Guardia di Finanza di Cles, durante dei servizi di controllo in materia di disciplina prezzi ai distributori stradali di carburanti, ha scoperto tra ieri e oggi, in Val di Sole, due attività abusive i cui titolari svolgevano l'attività senza l’autorizzazione prevista dalla Legge nazionale 122/92 che disciplina il settore delle autoriparazioni.

 

Le Fiamme Gialle hanno provveduto al sequestro amministrativo di tutti i macchinari utilizzati per il cambio gomme, del valore di oltre 3 mila euro ognuno, infliggendo a entrambi una sanzione che, pagata entro 60 giorni, ammonta a 5.165 euro.

 

La normativa Nazionale prevede che per l’esercizio delle attività di autoriparazione (elettrauto, meccanica, motoristica, carrozzeria e gommista), sia necessaria l’iscrizione all’apposito albo, previa verifica di specifici requisiti, certificati dal Ministero dello Sviluppo Economico, ciò al fine di garantire all’utente finale del servizio che i lavori eseguiti sui veicoli siano stati svolti da personale la cui preparazione e professionalità sia certificata ufficialmente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 16:51

Sono stati analizzati 3.060 tamponi tra molecolari e antigenici. Sono 233 i pazienti ricoverati in ospedale di cui 42 in terapia intensiva. Oggi 234 guarigioni

02 marzo - 16:44

Anche Sait e Famiglie Cooperative parteciperanno all'iniziativa "Stop Tampon Tax - Riduciamo le differenze", in cui nella settimana della Festa della Donna, l'Iva sugli assorbenti verrà abbattuta al 4%. Il presidente Dalpalù: "Considerarla una questione economica è un errore di valutazione e una discriminazione concreta"

02 marzo - 13:16

Dopo aver lasciato il Patt nei giorni scorsi, l'ex governatore ha sciolto velocemente le riserve per approdare al partito di Carlo Calenda. Una decisione nell'aria da tempo e da qualche giorno l'ex autonomista ha ''sprecato'' like e ''retweet'' per Laura Scalfi e Mario Raffaelli, referenti provinciali del movimento, e poi ancora per Azione più in generale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato