Contenuto sponsorizzato

Gommisti abusivi, sequestro dei macchinari e multa salata della Guardia di Finanza a due attività

Pubblicato il - 24 gennaio 2018 - 18:50

CLES. Eseguivano montaggio, smontaggio ed equilibratura di pneumatici senza averne l'autorizzazione. La Guardia di Finanza di Cles, durante dei servizi di controllo in materia di disciplina prezzi ai distributori stradali di carburanti, ha scoperto tra ieri e oggi, in Val di Sole, due attività abusive i cui titolari svolgevano l'attività senza l’autorizzazione prevista dalla Legge nazionale 122/92 che disciplina il settore delle autoriparazioni.

 

Le Fiamme Gialle hanno provveduto al sequestro amministrativo di tutti i macchinari utilizzati per il cambio gomme, del valore di oltre 3 mila euro ognuno, infliggendo a entrambi una sanzione che, pagata entro 60 giorni, ammonta a 5.165 euro.

 

La normativa Nazionale prevede che per l’esercizio delle attività di autoriparazione (elettrauto, meccanica, motoristica, carrozzeria e gommista), sia necessaria l’iscrizione all’apposito albo, previa verifica di specifici requisiti, certificati dal Ministero dello Sviluppo Economico, ciò al fine di garantire all’utente finale del servizio che i lavori eseguiti sui veicoli siano stati svolti da personale la cui preparazione e professionalità sia certificata ufficialmente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 novembre - 08:13

La vicenda kafkiana di Andrea Zanettini, carabiniere in congedo, che dopo un grave infortunio alla schiena ha deciso di curarsi con la cannabis ma per questo gli è stata ritirata la patente. L’uomo si trova intrappolato da 3 anni in un labirinto fatto di burocrazia e stigma sociale

15 novembre - 11:37

Le nevicate intense delle ultime ore stanno mettendo a dura prova la viabilità sulle nostre strade. Dal passo Fedaia chiuso per rischio valanghe alla di Garniga da Garniga Vecchia a località Viote; la Sp64 di Fai da località Santel ad Andalo chiuse pericolo caduta alberi

15 novembre - 09:07

Chiuse le scuole, i musei e i teatri. La città lagunare è in allarme. E' prevista  una punta massima di marea di 160 centimetri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato