Contenuto sponsorizzato

Guida senza patente e assicurazione. All'alt della polizia si dà alla fuga. Multa di 6 mila euro per un 30enne

La patente gli era stata revocata da circa un anno. L'uomo dopo un breve inseguimento è stato fermato dagli agenti della polizia locale delle Giudicare

Pubblicato il - 03 febbraio 2018 - 17:06

PELUGO. Guidava senza patente e all'alt della polizia locale delle Giudicarie si è dato alla fuga. A finire nei guai è un 30enne della Val Rendena.

 

Il fatto è accaduto quando gli operatori della polizia locale, impegnati nel comune di Pelugo in un servizio finalizzato alla verifica della copertura assicurativa dei veicoli, si sono imbattuti nel giovane che circolava a bordo della propria utilitaria sprovvista di assicurazione.

 

Alla vista della pattuglia l’uomo, che dai successivi controlli è risultato anche sprovvisto di patente perché revocata da un anno, non ha ottemperato all’ordine di fermarsi e si è dato alla fuga. Il soggetto, inseguito dalle forze dell'ordine, ha tentato di fuggire imboccando, dopo essere entrato in velocità nell’abitato di Spiazzo, la strada che porta alla Valle di Borzago. Dopo alcuni minuti però è stato costretto a desistere ed è stato raggiunto dagli agenti. A suo carico sono state contestate le violazioni previste dal Codice della Strada per un ammontare di circa 6 mila euro. Il veicolo è stato sequestrato.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 05:28

In Calabria partita facile per Jole Santelli di Forza Italia che è stata eletta governatrice. Zingaretti: "Un immenso grazie al movimento delle Sardine che sono riuscite a dare una scossa democratica importante respingendo l'aggressività della destra estremista e la cultura dell'odio"

26 gennaio - 20:04

Mentre il Giorno della memoria s'avvicina, il Comune di Verona ha ben pensato di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre e di dedicare contemporaneamente una via a Giorgio Almirante, storico leader dell'Msi e capo redazione de "La difesa della razza". Antisemita, razzista e collaborazionista, fu figura di raccordo tra l'estrema destra eversiva e le istituzioni deviate durante lo stragismo. Impedirne l'ingresso nell'odonomastica è un dovere civico

26 gennaio - 20:14

La "forza gentile" degli ambientalisti, in Lessinia sfilano oltre 10mila persone, ma il firmatario del ddl Valdegamberi accusa: “Atto di arroganza pubblica del peggiore ambientalismo da salotto”. La consigliera regionale Guarda: “Abbiamo mandato un messaggio forte, ora le istituzioni dovranno tenerne conto, da parte nostra chiediamo il ritiro di questa proposta di legge”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato