Contenuto sponsorizzato

Ha accoltellato la moglie per gelosia. Femminicidio a Merano, confessa il marito

Ieri poco dopo mezzogiorno la tragedia. La donna, Alexandra Riffeser, è stata trovata dalla sorella in un pozza di sangue

Pubblicato il - 25 settembre 2018 - 15:21

BOLZANO. “Uccisa per gelosia” questa la confessione arrivata da Johannes Beutel. L'uomo, ora rinchiuso in carcere, avrebbe ammesso di aver massacrato la compagna Alexandra Riffeser.

 

L'omicidio è avvenuto ieri poco dopo mezzogiorno. A dare l'allarme era stata la sorella che avrebbe sentito gridare Alexandra che viveva nello steso edificio. Fortunatamente i due bambini piccoli della coppia si trovavano da un'altra parte del maso, con la nonna, e non hanno assistito al delitto. Alexandra era senza vita, stesa per terra, in una pozza di sangue. Era stata accoltellata.

 

Il tutto si è consumato in un grande maso di famiglia circondato da frutteti e vigneti gestito dalla famiglia Riffesser come agriturismo.

 

Poco dopo era stato fermato il marito, il 38enne Johannes Beutel. Ora la confessione. La mano dell'uomo sarebbe stata armata dalla gelosia e dalla crisi profonda che la coppia stava vivendo.

 

L'uomo è ora rinchiuso nel carcere di Bolzano. Nelle prossime ore si svolgerà l'interrogatorio di garanzia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 novembre - 19:43

La miccia si accende per il post su Facebook di un allevatore del perginese. Da lì le risposte piccate dei sindaci di Frassilongo e Pergine con quest'ultimo che rimuove tutto. A far da paciere il primo cittadino di Palù, che però si toglie qualche sassolino

11 novembre - 19:37

Il partito secessionista ha celebrato l'anniversario dell'arrivo delle truppe italiane al Brennero apponendo sul cippo di confine un sacco con una scritta rivendicativa. "Il Brennero è e resterà un confine ingiusto che ha diviso il Tirolo, incatenando i sudtirolesi a uno stato straniero, al quale non volevano appartenere". Non è la prima volta che il confine italo-austriaco finisce al centro delle iniziative della Südtiroler Freiheit

11 novembre - 13:46

Il blocco di una corsa avvenuto settimana scorsa nei pressi di Mezzana aveva spinto la consigliera Lucia Coppola a depositare un'interrogazione per comprendere le motivazioni e gli eventuali problemi di manutenzione. Questioni che da Trentino Trasporti vengono considerate però imprevedibili e dovute a condizioni meteorologiche eccezionali 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato