Contenuto sponsorizzato

Investito da un treno, 39enne si riprende ed esce dall'ospedale. In salvo grazie alla Polizia ferroviaria

L'uomo, un camerunense di 39 anni, è fuori pericolo ed è stato dimesso dopo un lungo ricovero. Era stato investito la sera del 21 luglio 

Pubblicato il - 13 ottobre 2018 - 13:18

TRENTO. E' stato dimesso il cittadino camerunense di 39 anni che la sera del 21 luglio era rimasto vittima di un investimento lungo la tratta ferroviaria in zona Roncafort.

 

L'uomo era stato urtato dal convoglio partito da Trento poco prima delle 23, il Bologna-Bolzano e non aveva con sé documenti.

 

A soccorrerlo immediatamente erano stati gli uomini della Polizia ferroviaria di Trento. Grazie all’individuazione del ferito in un fossato, con gravi ferite al tronco del corpo, il giovane straniero in regola con le norme sul soggiorno era stato soccorso e ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale del capoluogo.

 

I due operatori in servizio presso il posto Polfer di Trento protagonisti del gesto di salvataggio hanno ricevuto per tale azione anche una ricompensa morale da parte del dirigente del Compartimento della Polizia Ferroviaria del Veneto e Trentino Alto Adige.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 19:20

La situazione si complica in Val di Cembra dove i contagi continuano a salire, soprattutto a Palù dove il 14 è coinciso con la ricorrenza del patrono. Si contano 79 nuovi casi a Trento e poi seguono Pergine, Arco, Lavis, Rovereto e Levico Terme 

28 febbraio - 20:11

Nel Comune di Giovo il rapporto contagi/residenti ha raggiunto il 3,3%, il sindaco non esclude l’entrata in vigore di misure più restrittive: Ci sono intere famiglie coinvolte, dove sia i genitori che i figli sono risultati positivi, forse ci sono un po’ meno anziani rispetto alle altre fasce d’età”

28 febbraio - 15:55

Il rapporto è doppio rispetto al livello medio nazionale e anche oggi si registrano 329 nuovi casi di cui 80 tra giovani in età scolare. In un giorno messe in quarantena ben 18 classi (venerdì erano 35 ieri 53)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato