Contenuto sponsorizzato

La obbligava a visite ginecologiche per verificare la verginità, sottoponeva la figlia a una disciplina ferrea. Padre condannato a 3 anni

I fatti successi quando la ragazza era un'adolescente: niente amici, niente cellulare, soltanto casa e scuola. Sospesa la responsabilità genitoriale, dovrà risarcire anche il danno subito dalla figlia

Pubblicato il - 11 marzo 2018 - 10:41

TRENTO. Non poteva truccarsi, tenere i capelli sciolti, non poteva avere amici maschi, soprattutto se stranieri. Non poteva uscire di casa: solo a scuola, e l'accompagnava il padre. E il padre la portava con sé al lavoro fino a tarda notte per non lasciarla da sola. Niente cellulare, nemmeno gli occhiali da sole.

 

Ma non solo, la disciplina che questo padre imponeva su sua figlia è arrivata al punto di effettuare ispezioni, anche le più intime: per verificare la verginità aveva sottoposto la figlia a una visita ginecologica, per accertarsi che non consumasse droga l'aveva obbligata all'esame delle urine.

 

Se no obbediva, la figlia adolescente veniva picchiata. E sono molti gli episodi raccontati durante il processo, anche la minaccia di tagliarle i capelli se avesse passato troppo tempo da sola in bagno per lavarli e asciugarli.

 

Questo uomo è stato condannato ieri a 3 anni di reclusione. Il giudice Giuseppe Serao  ha così aumentato di un anno le stesse richieste dell'accusa che aveva chiamato il 60enne a rispondere del reato di maltrattamenti. Dovrà pagare 10 mila euro alla figlia che si è costituita parte civile con l'avvocata Chiara Pontalti.

 

I fatti si riferiscono all'arco temporale che va dal 2013 al 2015, quando la ragazza era un'adolescente di 14-16 anni. Le sue confidenze sulla situazione erano state raccolte dalla sua insegnante, e dopo le segnalazioni il Tribunale dei Minori decise di togliere al padre la responsabilità genitoriale. Ieri il processo e la condanna

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 14:23

L'incidente è avvenuto questa mattina intorno alle 9. Tre i ragazzi feriti, fortunatamente tutti in maniera lieve. Felicetti: ''Ci troviamo difronte a scenari estremi e nelle prossime ore è prevista altra neve e quindi bisogna agire in massima sicurezza. Alle 9.40 l'impianto era chiuso e abbiamo rimborsato il biglietto ai presenti''

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato