Contenuto sponsorizzato

La obbligava a visite ginecologiche per verificare la verginità, sottoponeva la figlia a una disciplina ferrea. Padre condannato a 3 anni

I fatti successi quando la ragazza era un'adolescente: niente amici, niente cellulare, soltanto casa e scuola. Sospesa la responsabilità genitoriale, dovrà risarcire anche il danno subito dalla figlia

Pubblicato il - 11 marzo 2018 - 10:41

TRENTO. Non poteva truccarsi, tenere i capelli sciolti, non poteva avere amici maschi, soprattutto se stranieri. Non poteva uscire di casa: solo a scuola, e l'accompagnava il padre. E il padre la portava con sé al lavoro fino a tarda notte per non lasciarla da sola. Niente cellulare, nemmeno gli occhiali da sole.

 

Ma non solo, la disciplina che questo padre imponeva su sua figlia è arrivata al punto di effettuare ispezioni, anche le più intime: per verificare la verginità aveva sottoposto la figlia a una visita ginecologica, per accertarsi che non consumasse droga l'aveva obbligata all'esame delle urine.

 

Se no obbediva, la figlia adolescente veniva picchiata. E sono molti gli episodi raccontati durante il processo, anche la minaccia di tagliarle i capelli se avesse passato troppo tempo da sola in bagno per lavarli e asciugarli.

 

Questo uomo è stato condannato ieri a 3 anni di reclusione. Il giudice Giuseppe Serao  ha così aumentato di un anno le stesse richieste dell'accusa che aveva chiamato il 60enne a rispondere del reato di maltrattamenti. Dovrà pagare 10 mila euro alla figlia che si è costituita parte civile con l'avvocata Chiara Pontalti.

 

I fatti si riferiscono all'arco temporale che va dal 2013 al 2015, quando la ragazza era un'adolescente di 14-16 anni. Le sue confidenze sulla situazione erano state raccolte dalla sua insegnante, e dopo le segnalazioni il Tribunale dei Minori decise di togliere al padre la responsabilità genitoriale. Ieri il processo e la condanna

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 aprile - 19:34

Le vittime sono 4 donne e 5 uomini. Tra i decessi legati a Covid-19 anche Raffaele Zancanella, scario e ex presidente della Magnifica comunità, e il 28enne Lucjan Elezi. I contagi sono 2.671 in provincia

01 aprile - 20:40

Come anticipato dal ministro Roberto Speranza in Senato le restrizioni proseguono. Il premier: "Ci rendiamo conto che chiediamo uno sforzo e un sacrificio ma non siamo nelle condizioni di poter fare diversamente"

01 aprile - 18:04

Di fronte alle scorribande dell'orso più ricercato d'Italia, protagonista questo mese di danni ad arnie e malghe, dal mondo animalista arrivano gli inviti a non allarmarsi. La Lav Trentino: "Non c'è da allarmarsi, è un animale che sta lontano dalle persone. Bisogna fare investimenti per aumentare la prevenzione, che, come dimostrato in altri luoghi, funziona"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato