Contenuto sponsorizzato

Abusi sessuali e maltrattamenti sui figli, condannato il padre a 7 anni e 4 mesi di carcere

Una storia triste e dolorosa quello avvenuta nel basso Trentino. Vittime un ragazzo e una ragazza. Quest'ultima anche abusata sessualmente dal padre. L'uomo condannato nelle sentenza di primo grado 

Pubblicato il - 14 settembre 2018 - 08:47

ROVERETO. Anni di violenze nei confronti del figlio e della figlia. Quest'ultima è stata anche abusata sessualmente. E' una vicenda triste e dolorosa quella che ieri ha visto la condanna di un uomo del basso Trentino. Risale a diversi anni fa e le vittime sono i figli, a quel tempo con un'età inferiore di 10 anni, che sono riusciti poi a raccontare quello che sono stati costretti a subire.

 

Il padre, l'uomo che ieri ha ricevuto una condanna in primo grado di 7 anni e 4 mesi, picchiava di frequente i due figli in ogni modo. Un comportamento aggressivo che era proseguito anche dopo la separazione dalla moglie. Sberle e pugni da ogni parte ma non solo. La ragazza, che al tempo dei fatti aveva circa 10 anni, sarebbe stata vittima anche di un abuso sessuale da parte del padre. Ed è stata proprio lei che dopo alcuni anni dai fatti, a seguito di alcune crisi, ha iniziato a parlare di quel periodo, di quello che lei e suo fratello più piccolo sono stati costretti a subire.

 

Dalle parole della ragazza si è riusciti a ricostruire tutta la vicenda. Ieri è arrivata la sentenza di primo grado. Per l'uomo è stata data una pena di 7 anni e 4 mesi con la sospensione della potestà genitoriale e l'interdizione da tutti gli uffici che portino al contatto con minori.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 novembre 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 novembre - 13:45

Sabato a Tenno sarà posizionata la stele. I genitori oggi a "Mattino Insieme": ''E' importante perché ricorda Alba Chiara in quanto vittima di femminicidio''

21 novembre - 14:25

L'ex primo cittadino lascia dopo quattro anni e mezzo. Eletto nel 2014, rassegna le dimissioni: "Al posto del logorio improduttivo di un consiglio comunale in conflitto perenne preferisco le dimissioni proprio perché quelle decisioni possano venir prese nell’interesse comune dei cittadini"

21 novembre - 14:13

Già presidente dei cacciatori ''Capannisti'' e segretario amministrativo del carroccio il neo consigliere è stato nominato a maggioranza assoluta

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato