Contenuto sponsorizzato

Abusi sessuali e maltrattamenti sui figli, condannato il padre a 7 anni e 4 mesi di carcere

Una storia triste e dolorosa quello avvenuta nel basso Trentino. Vittime un ragazzo e una ragazza. Quest'ultima anche abusata sessualmente dal padre. L'uomo condannato nelle sentenza di primo grado 

Pubblicato il - 14 settembre 2018 - 08:47

ROVERETO. Anni di violenze nei confronti del figlio e della figlia. Quest'ultima è stata anche abusata sessualmente. E' una vicenda triste e dolorosa quella che ieri ha visto la condanna di un uomo del basso Trentino. Risale a diversi anni fa e le vittime sono i figli, a quel tempo con un'età inferiore di 10 anni, che sono riusciti poi a raccontare quello che sono stati costretti a subire.

 

Il padre, l'uomo che ieri ha ricevuto una condanna in primo grado di 7 anni e 4 mesi, picchiava di frequente i due figli in ogni modo. Un comportamento aggressivo che era proseguito anche dopo la separazione dalla moglie. Sberle e pugni da ogni parte ma non solo. La ragazza, che al tempo dei fatti aveva circa 10 anni, sarebbe stata vittima anche di un abuso sessuale da parte del padre. Ed è stata proprio lei che dopo alcuni anni dai fatti, a seguito di alcune crisi, ha iniziato a parlare di quel periodo, di quello che lei e suo fratello più piccolo sono stati costretti a subire.

 

Dalle parole della ragazza si è riusciti a ricostruire tutta la vicenda. Ieri è arrivata la sentenza di primo grado. Per l'uomo è stata data una pena di 7 anni e 4 mesi con la sospensione della potestà genitoriale e l'interdizione da tutti gli uffici che portino al contatto con minori.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 novembre - 19:33

E' stato approvato in Quarta Commissione il ddl che contiene il discusso articolo sulla modifica dei requisiti di ingresso e permanenza nelle case Itea. Una norma che appare illogica, disumana e anche incostituzionale, visto che non riconosce la responsabilità individuale ma riversa sul nucleo familiare le colpe di un suo componente, aggiungendo disagi e sofferenza

20 novembre - 19:22

Il responsabile del Centro salute mentale di Rovereto Roberto Pergher è stato diffidato con una lettera dell'avvocatura della Provincia a non esprimere più opinioni sulla gestione della sanità da parte della Giunta leghista. Protagonista di un botta e risposta con l'assessora Segnana, lo psichiatra ribadisce: "Sta nell'ambiguità del mio ruolo dirigenziale di dire la mia sul tema"

20 novembre - 19:25

A Trento arriva il natale con tanti appuntamenti e novità dedicati a cittadini e turisti. Molte attività e giochi pensati per i più piccoli nel “Villaggio del Natale” e da non perdere “Canto Trento”, il nuovo spettacolo musicale itinerante con ascolti in cuffia wireless dedicato alla città e alla sua storia. L’inaugurazione avverrà sabato 23 novembre, a cui seguirà l’accensione dell’albero in piazza Duomo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato