Contenuto sponsorizzato

Obbliga una 11enne a toccargli le parti intime e la palpeggia, condannato a 6 anni di carcere il compagno della madre

Una dolorosa vicenda che è finita in tribunale e ora l'uomo di 54 anni è stato condannato a 6 anni di carcere e il sequestro dell'abitazione

Pubblicato il - 06 novembre 2020 - 12:10

TRENTO. L'ha obbligata a toccarlo nelle parti intime e non solo. L'ha anche palpeggiata come se fosse un “gioco”. E ' stato condannato a 6 anni di reclusione un 54enne residente in una paese a sud di Trento, giudicato colpevole di violenza sessuale e atti sessuali su una ragazza che all'epoca dei fatti aveva 11 anni.

 

L'orco era il compagno della madre dovrà anche versare un risarcimento con una provvisionale stabilita in 50 mila euro ed è stato anche disposto il sequestro conservativo della casa.

 

La vicenda è terminata adesso ma ha avuto inizio una decina di anni fa quando la piccola, dopo essere stata palpeggiata, decise di confidarsi con la madre ma non fu sporta alcuna denuncia. La madre ne aveva parlato con il compagno che si era giustificato descrivendo il suo comportamento come “amore paterno”.

 

Qualche anno dopo, invece, l'uomo tornò a baciare sul collo la ragazza che, a 17 anni, riuscì a liberarsi e a denunciarlo. La dolorosa vicenda è quindi finita in tribunale e ora l'uomo è stata condannato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 10:59

Numeri del contagio in aumento in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono 175, a fronte di un indice contagi/tamponi salito all'8,64%. Due i decessi, che portano il bilancio da inizio pandemia a 811, 517 solamente da settembre. Crescono ricoveri e terapie intensive

18 gennaio - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

18 gennaio - 08:34

Con Renzi non viene solo espulsa la componente più avanzata del riformismo di sinistra ma si sancisce l’asse strutturale tra Pd e 5stelle il cui unico vero avversario era appunto Matteo Renzi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato