Contenuto sponsorizzato

Trento, portava in cantina una bimba di 6 anni e abusava sessualmente di lei. Condannato a 5 anni l'amico di famiglia

La Corte d'Appello ha confermato la condanna di primo grado. L'imputato ha sempre negato, la cantina dell'orrore si trova a Trento nord 

Foto da internet
Pubblicato il - 21 novembre 2020 - 08:55

TRENTO. Era una vera e propria cantina degli orrori dove una bimba di non ancora sei anni veniva portata e abusata. Una storia tremenda che ieri ha visto la condanna in secondo grado dell'uomo accusato di atti sessuali su una minorenne. Ha sempre negato ma dopo la condanna in primo grado ieri la conferma della Corte d'appello.

 

Il teatro delle violenza che la piccola ha subito per anni è una cantina che si trova in uno stabile di Trento nord. L'orco, un amico di famiglia, portava la piccola in questo luogo per “giocare”.

 

Per anni, purtroppo in quel luogo dell'orrore sono stati commessi atti sessuali sulla bimba che per paura non ne parlava con nessuno. Poi il silenzio, un po' alla volta, è terminato.

 

La minorenne ha iniziato a confidarsi con la madre. L'uomo, secondo i racconti della vittima, la portava in cantina le chiedeva di togliersi i vestiti e lui faceva lo stesso. Poi la faceva sedere sulle sue gambe e compiva atti sessuali.

 

La vicenda sarebbe durata dal 2010 al 2018. Ieri la Corte d'appello ha confermato la pena a 5 anni di reclusione. L'uomo, però, ha continuato a negare e la difesa è pronta a rivolgersi alla Cassazione.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 novembre - 05:01
I rincari dell'energia hanno portato ad un negativo di circa 3 milioni di euro a cui si aggiunge l'inflazione per 3,8 milioni di euro. La [...]
Cronaca
29 novembre - 20:12
Dalle prime ricostruzioni il ragazzo si sarebbe trovato tra il binario 1 e 2 quando è arrivato il treno merci. Sul posto le forze dell'ordine [...]
Montagna
29 novembre - 18:46
L’appello della blogger e alpinista Sara Lazzari per salvare l’ospedale che cura i bambini con l’asma: “Devo tutta la mia vita alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato