Contenuto sponsorizzato

La polizia blocca tre persone e sequestra una cesoia e una pistola giocattolo

L'intervento della squadra volante di Bolzano 

Pubblicato il - 17 febbraio 2018 - 11:41

BOLZANO. Una cesoia ma anche una pistola giocattolo priva di tappo rosso. Sono tre le persone bloccate la scorsa notte dagli operatori della squadra volante della Questura di Bolzano, in occasione dei servizi di controllo del territorio

 

I tre uomini italiani, transitavano in via G. Galilei a Bolzano a bordo di alcune biciclette. All’esito dei primi accertamenti, è risultato che i tre avevano a proprio carico precedenti per furto, rapina, lesioni personali, evasione, resistenza a pubblico ufficiale e minacce.

 

Durante il controllo uno dei tre è stato trovato in possesso di una cesoia di 46 cm e di una pistola giocattolo di plastica nera, priva del tappo rosso.

 

Per questo motivo, anche se dichiaravano di non essere insieme e di non conoscersi, sono stati tutti accompagnati in Questura per essere sottoposti ad ulteriori verifiche.

 

Dei tre, uno risultava avere a proprio carico un avviso orale, un altro un divieto di ritorno nel comune di Bolzano e l’altro ancora, quello trovato in possesso della cesoia e della pistola giocattolo, oltre ad avere svariati precedenti di polizia, era stato condannato ed aveva già espiato una pena per reati di furto e rapina.

 

Quest’ultimo, un ventenne residente in provincia di Vicenza, è stato denunciato in stato di libertà per porto abusivo di oggetti atti allo scasso e per detenzione di arma giocattolo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 marzo - 19:29

Nel momentaneo calo dei contagiati rilevati, il presidente ha confermato che in termini percentuali il Trentino è tra i territori dove ci sono più casi d'Italia. E sull'opportunità di aumentare a 130 mila euro lo stipendio del dirigente generale e soprattutto di farlo proprio ora (il 13 marzo) mentre i trentini (e gli italiani) sono più in difficoltà seppur molti non sanno se avranno ancora un lavoro e uno stipendio stanno facendo straordinarie donazioni al sistema sanitario per aiutare medici e infermieri, ha confermato che era opportuno farlo

29 marzo - 20:10

La sorpresa a Spiazzo. Capelli, vice sindaco e pompiere: "Avete tutta la nostra vicinanza, quella della comunità e della valle intera in questi difficili giorni. A grandi passi siete entrati nei nostri cuori, siamo a conoscenza dei vostri sacrifici e quelli dei vostri familiari. Non vediamo l'ora di riabbracciarvi dopo questi enormi sforzi"

29 marzo - 19:19

Le vittime sono 4 donne e 5 uomini. Sono in totale 19 i decessi registrati a Ledro dall'inizio dell'epidemia, 10 quelli a Dro. A Trento 334 positivi, a Pinzolo tasso di contagio a 1,4%. Prime positività a Fornace, Pomarolo e Spormaggiore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato