Contenuto sponsorizzato

Ladri al distributore Eni di Trento sud, magro bottino ma danni per 4 mila euro

I 4 malviventi hanno tagliato i fili del sistema di luci e distrutto le telecamere. Presa di mira la macchinetta del self service dell'autolavaggio che all'interno conteneva pochi euro 

Pubblicato il - 20 settembre 2018 - 08:47

TRENTO. E' stato un magro bottino quello di cui i ladri sono riusciti ad impossessarsi nella notte tra martedì e mercoledì al distributore Eni di Trento sud. Di valore ben più elevato sono stati invece i danni che, secondo i titolari dell'attività, si possono aggirare sui 4 mila euro circa.

 

Il furto, secondo i primi rilievi, è avvenuto poco dopo mezzanotte. I malviventi sarebbero stati in quattro, tutti ripresi anche al sistema di telecamere prima che quest'ultimo fosse completamente distrutto.

 

E' stata presa di mira la macchinetta dei soldi per il lavaggio self service delle auto. All'interno, però, i ladri avrebbero trovato solo pochi euro visto che i titolari del distributore ogni sera provvedono a svuotarlo.

 

I ladri, però, hanno preso di mira anche alcune colonnine del distributore tagliando tutti i fili , compresi quelli delle luci e del sistema di sicurezza. Immediatamente è scattato l'allarme e sul posto si sono portati i titolari e le forze dell'ordine. Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 04:01

Una ricerca dell'Ispi, l'Istituto per gli studi di politica internazionale prova a valutare dati alla mano l'ipotesi dell'isolamento per fasce d'età. Secondo una proiezione, imponendo un lockdown ai soli over 80 la mortalità da Covid verrebbe dimezzata, mentre l'isolamento per gli over 60 diminuirebbe di 10 volte la letalità del virus. Le criticità però non mancano

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato