Contenuto sponsorizzato

L'ex distributore diventa una galleria a cielo aperto. Lo storico writer Dado in azione nel fine settimana

L'ex distributore che si trova vicino alla rotatoria del ponte di San Lorenzo diventerà una vera e propria galleria a cielo aperto. L'intervento rientra nel progetto "Finestre urbane"

Foto di Alice BL Durigatto (da Facebook)
Pubblicato il - 12 aprile 2018 - 11:02

TRENTO. L'ex distributore che si trova in via S. Lorenzo, in prossimità della rotatoria che immette sul cavalcaferrovia, diventerà una vera e propria galleria a cielo aperto. Nei giorni di sabato e domenica all'opera ci sarà uno degli storici writer italiani, di fama internazionale, dal nome d'arte Dado, in città nel mese di aprile per realizzare altri interventi artistici, nell'ambito del progetto, finanziato dalla Fondazione Caritro, dal titolo Finestre urbane.

 

Alessandro Ferri, Dado, nato a Bologna nel 1975 è uno degli storici writer italiani. Dagli anni 90 la sua ricerca stilistica s’incentra sulla poetica della linea.

 

L'intervento rientra nello sviluppo del progetto Street art Trento che si propone la valorizzazione di questo tipo di arte contemporanea e, nel contempo, il contrasto al vandalismo, educando alla legalità e alla cura del bene comune, con azioni mirate alla libera espressione, attraverso interventi di estetica urbana.

 

Nell'ambito del progetto sono stati individuati i muri da riservare ai murales, alcuni liberi e altri da assegnare al singolo artista su richiesta di prenotazione. Su questi muri sono state affisse le targhe identificative Muri liberi e Muri Hall of fame e in questi giorni si stanno consegnando i badge a chi ha già inviato il modulo di adesione.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 novembre - 13:53

In 10 anni spesi oltre 1,6 milioni di euro per borse di studio e contributi per soggiorni studio all'estero in favore dei figli di personale tecnico e amministrativo e dei collaboratori esperti linguistici. Per l'accusa, questi sussidi, sono stati erogati in maniera illegittima provocando un danno erariale, pertanto a risponderne sono stati chiamati due dipendenti dell'Università che hanno sottoscritto l'accordo in questione 

12 novembre - 13:12

E' avvenuto sull'Altopiano della Vigolana, dove il giovane risiedeva. Pedinato dai finanzieri, è stato fermato e ha tentato la fuga. La perquisizione dell'auto e della casa hanno così portato al rinvenimento di 7 etti di fumo, 15mila euro e due lingotti d'oro. Il soggetto era stato protagonista dell'efferato pestaggio di un militare al di fuori di un noto locale valsuganotto. Arrestato

12 novembre - 05:01

“Bene, è arrivata una nuova pollastrella” , sono queste le parole che Hope (nome di fantasia per motivi di sicurezza) ha sentito la mattina che ha capito di essere stata venduta alla mafia nigeriana. Aveva appena 18 anni quando è successo. E' stata costretta a spogliarsi, a farsi valutare come un oggetto all'asta da Madame, colei che si occupa del business nigeriano. Poi è finita sulla strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato