Contenuto sponsorizzato

L'ex distributore diventa una galleria a cielo aperto. Lo storico writer Dado in azione nel fine settimana

L'ex distributore che si trova vicino alla rotatoria del ponte di San Lorenzo diventerà una vera e propria galleria a cielo aperto. L'intervento rientra nel progetto "Finestre urbane"

Foto di Alice BL Durigatto (da Facebook)
Pubblicato il - 12 aprile 2018 - 11:02

TRENTO. L'ex distributore che si trova in via S. Lorenzo, in prossimità della rotatoria che immette sul cavalcaferrovia, diventerà una vera e propria galleria a cielo aperto. Nei giorni di sabato e domenica all'opera ci sarà uno degli storici writer italiani, di fama internazionale, dal nome d'arte Dado, in città nel mese di aprile per realizzare altri interventi artistici, nell'ambito del progetto, finanziato dalla Fondazione Caritro, dal titolo Finestre urbane.

 

Alessandro Ferri, Dado, nato a Bologna nel 1975 è uno degli storici writer italiani. Dagli anni 90 la sua ricerca stilistica s’incentra sulla poetica della linea.

 

L'intervento rientra nello sviluppo del progetto Street art Trento che si propone la valorizzazione di questo tipo di arte contemporanea e, nel contempo, il contrasto al vandalismo, educando alla legalità e alla cura del bene comune, con azioni mirate alla libera espressione, attraverso interventi di estetica urbana.

 

Nell'ambito del progetto sono stati individuati i muri da riservare ai murales, alcuni liberi e altri da assegnare al singolo artista su richiesta di prenotazione. Su questi muri sono state affisse le targhe identificative Muri liberi e Muri Hall of fame e in questi giorni si stanno consegnando i badge a chi ha già inviato il modulo di adesione.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 dicembre - 19:14

Nonostante i divieti sugli spostamenti in vista delle festività natalizie è iniziata la corsa ai tamponi, nella convinzione (errata) che garantiscano una sorta di “patente d’immunità”. Il numero uno di Apss: “In queste situazioni i test non servono. Quest’anno purtroppo è così sarà un Natale strano, ma dobbiamo accettarlo, per la salute delle persone a cui vogliamo bene”

05 dicembre - 18:52

Mentre domani è stata fissata un allerta arancione per tutta la provincia e rossa per l'Alto Adige e il Veneto ecco la situazione generale di neve e strade. Chiusa per pericolo valanghe la provinciale 25 di Garniga tra Garniga Vecchia e le Viote e istituito il senso unico alternato lungo la provinciale 76 Gardolo – Lases per caduta massi

05 dicembre - 16:44

Tra i nuovi positivi se ne contano 105 over 70 e ci sono 3 bimbi con meno di 2 anni. Una persona in più in terapia intensiva e numero di dimissioni superiore ai nuovi ricoveri: 31 contro 28

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato