Contenuto sponsorizzato

Litiga con i vicini e poi gli spia i conti bancari. A processo una 30enne

La donna, che lavorava in banca, avrebbe compiuto oltre 400 accessi non autorizzati 

Pubblicato il - 16 January 2018 - 09:45

TRENTO. Lavorava in banca ed ha iniziato a spiare i conti dei vicini. Lo ha fatto oltre 400 volte senza averne alcuna autorizzazione. Nei guai è finita una donna 33enne bancaria , ex dipendente di una banca del Primiero. Il tutto è nato dalle continue liti condominiali che sarebbero nate per i comportamenti della donna considerati non adeguati, da parte dei vicini. Questi ultimi, in passato, l'avevano accusata anche di diffamazione aggravata ma la questione venne archiviata.

 

Successivamente, a seguito di alcuni approfondimenti portati avanti dal pm si sono scoperti i continui accessi non autorizzati ai conti dei vicini da parte della 30enne senza però, secondo quando si apprende dai legali, aver mai fatto uso dei contenuti a cui era venuta a conoscenza.

 

La 30enne ora andrà a processo.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 May - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 May - 18:42
E' successo nella zona delle Rocce Rosse, durante un'escursione un uomo si è accorto prima di uno zaino nascosto nella boscaglia e poi del [...]
Cronaca
18 May - 16:25
La strategia trentina di puntare forte sulle prime dosi a più persone possibili, avviata una quarantina di giorni fa ora costringe a bloccare [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato