Contenuto sponsorizzato

Litiga con i vicini e poi gli spia i conti bancari. A processo una 30enne

La donna, che lavorava in banca, avrebbe compiuto oltre 400 accessi non autorizzati 

Pubblicato il - 16 January 2018 - 09:45

TRENTO. Lavorava in banca ed ha iniziato a spiare i conti dei vicini. Lo ha fatto oltre 400 volte senza averne alcuna autorizzazione. Nei guai è finita una donna 33enne bancaria , ex dipendente di una banca del Primiero. Il tutto è nato dalle continue liti condominiali che sarebbero nate per i comportamenti della donna considerati non adeguati, da parte dei vicini. Questi ultimi, in passato, l'avevano accusata anche di diffamazione aggravata ma la questione venne archiviata.

 

Successivamente, a seguito di alcuni approfondimenti portati avanti dal pm si sono scoperti i continui accessi non autorizzati ai conti dei vicini da parte della 30enne senza però, secondo quando si apprende dai legali, aver mai fatto uso dei contenuti a cui era venuta a conoscenza.

 

La 30enne ora andrà a processo.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 20:45

Il premier Giuseppe Conte spiega le principali misure contenute nel nuovo Dpcm per le festività di Natale e Capodanno: "La curva si è abbassata ma non possiamo distrarci e abbassare la guardia. Dobbiamo evitare la terza ondata"

03 December - 20:17

Sono 449 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 45 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari e altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici per un totale di 476 casi nelle ultime 24 ore

03 December - 19:01

Mentre oggi la Pat ha finalmente comunicato i dati completi del contagio che mostrano come il Trentino abbia lo stesso numero (se non di più) di contagi dell'Alto Adige, come vi raccontava il Dolomiti da giorni, il presidente ha presentato i dati su Rt e ospedalizzazioni. Poi ha spiegato cosa non va delle decisioni prese a livello governativo e confermato che il weekend i negozi e centri commerciali saranno aperti in Trentino, salvo dpcm

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato