Contenuto sponsorizzato

Mette la droga nei contatori del gas e poi si nasconde nei cespugli per sfuggire dalla Polizia. Arrestato un 24enne

E' successo a Rovereto. Ad avvisare la polizia è stata una signora che è riuscita a fornire una descrizione del ragazzo 

Pubblicato il - 02 ottobre 2018 - 18:17

ROVERETO. E' stato denunciato a piede libero per illecita detenzione di sostanze stupefacenti il 24enne nigeriano, residente ad Ala, che è stato bloccato nella giornata di ieri dalla polizia. Il giovane aveva nascosto due involucri di cellophane contenenti marijuana nei pressi della Chiesa delle Grazie occultati in una cassetta dei contatori del gas.

 

Ad avvisare la polizia è stata una signora che si trovava sul posto che è riuscita a fornire anche un’attenta descrizione del ragazzo che, in sella ad una bicicletta, aveva nascosto la droga. Ragazzo che si trovava ancora nei giardini e alla vista della Volante della Polizia ha tentato di allontanarsi nascondendosi tra i cespugli per eludere il controllo.

 

Fermato dai poliziotti, lo straniero nigeriano, 24enne residente ad Ala, è risultato avere precedenti in materia di sostanze stupefacenti e nel corso della successiva perquisizione è stato rinvenuto, nascosto all’interno della giacca, un ulteriore involucro di marijuana del peso di circa 15 grammi.

 

Portato in Commissariato, è stato denunciato a piede libero per illecita detenzione di sostanze stupefacenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 20:02

Sono 247  le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 44 in alta intensità. Oggi 4 decessi. Sono 37 i Comuni con almeno un caso di positività

08 marzo - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 marzo - 19:50

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna la Pat ha organizzato un incontro con tanti interventi: “Non aspettate che un uomo cambi. Gli uomini violenti non cambieranno. Denunciate, non siete sole. Denunciate per la vostra libertà, i vostri figli e la vostra serenità. Non abbiate paura”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato