Contenuto sponsorizzato

Mezzi militari incendiati nella notte a Roverè della Luna, ipotesi matrice terroristica

Le fiamme si sono sviluppate tra le 2.30 della notte e state domate dai Vigili del Fuoco volontari. Al momento non ci sarebbero rivendicazioni e le indagini sarebbero in mano ai Carabinieri di Bolzano

Pubblicato il - 27 May 2018 - 14:27

ROVERE' DELLA LUNA. L'incendio è avvenuto nella notte e dalla centrale operativa di Trento è partita la selettiva al Corpo dei Volontari di Roveré della Luna per un intervento urgente al poligono di tiro militare. A fuoco, dalle prime informazioni, una betoniera e altri sette mezzi risulterebbero danneggiati.

 

Al momento non ci sarebbero rivendicazioni e le indagini sarebbero in mano ai Carabinieri. I militari, sotto la direzione della Procura di Trento, stanno indagando per atto incendiario con finalità terroristiche. Un  incendio quindi di origine dolosa, con l'intenzione, da parte degli autori, di colpire l'Esercito italiano.  

 

A Roveré della Luna si trova infatti una caserma di addestramento del Genio Guastatori e il poligono di tiro. Un'area di cui nei mesi scorsi si era parlato in relazione alla possibilità di trasformarla in un Centro per l'Identificazione e l'Espulsione di profughi

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 February - 13:30

Ecco cosa dice la bozza del nuovo dpcm che sarà valido fino al 6 aprile. La zona rossa diventa più rossa con la chiusura anche di parrucchieri e barbieri quella bianca sempre più una realtà (dopo il caso della Sardegna) e prevede la riapertura praticamente di tutto (bar, ristoranti, cinema e teatri senza coprifuoco alle 22) eccetto fiere, congressi, discoteche e stadi. Resta il divieto di spostamento tra regioni ma novità per i musei

27 February - 12:53

Si allunga l’elenco di Regioni e Province che hanno scelto di chiudere le scuole, troppo alto il rischio di contagi. Rezza: “Quando si parla di chiusure scolastiche è sempre doloroso ma laddove ci sono dei focolai o sono presenti le varianti è chiaro che tale decisione è assolutamente da considerare”

27 February - 12:15

Sono svariati migliaia i tamponi processati per cercare le varianti in Alto Adige e complessivamente i casi trovati sono 630 e ''finora la mutazione sudafricana è stata trovata solo nella zona di Merano, Val Passiria e Val Venosta''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato